Il Centro botanico della cascata riferimento delle scuole umbre
Pubblicata il 23 Novembre 2009



L’obiettivo è quello di arrivare agli studenti, alle loro famiglie, quindi ai cittadini. Il mezzo prescelto è la formazione degli insegnanti scolastici, nonché degli operatori attivi presso i Centri di educazione ambientale (CEA) riconosciuti dalla Regione Umbria. L’oggetto è un nuovo sistema di insegnamento dell’educazione ambientale, termine generico in cui ricade la sensibilizzazione verso i temi ecologici e l’attuazione di pratiche quotidiane in sintonia con l’ambiente. L’Ufficio regionale C.R.I.D.E.A. – dove l’acronimo sta per Centro regionale per l’informazione, la documentazione e l’educazione ambientale – ha così messo a punto (e finanziato) un piano basato sull’insegnamento legato al divertimento, connubio già dimostratosi vincente se applicato alle giovani leve.

E dopo il seminario svolto nell’isola Polvese ad aprile, si è passati dalle parole ai fatti. Coinvolte decine di scuole e Centri di educazione ambientale in tutta l’Umbria, a rappresentare il territorio ternano c’erano le operatrici del Centro direzionale didattico della cascata delle Marmore. Struttura che nel dicembre 2008 è stata accreditata come centro C.R.I.D.E.A., sistema formato da soggetti pubblici (Regione, Provincie, Comuni) e privati (associazioni, cooperative, aziende…) teso a favorire lo sviluppo sostenibile, supportato dai Ministeri dell’Ambiente e della Pubblica istruzione.

Dal 17 al 20 novembre le ragazze del centro didattico hanno partecipato al laboratorio attivato a Spoleto insieme alla scuola elementare locale “Le Corone” e alla compagnia teatrale perugina “Fontemaggiore”. Il tema dei rifiuti come nessuno aveva mai pensato di affrontarlo, spiegato attraverso la fantasia di insegnanti, attori e operatori: alla fine ne è uscita una vera rappresentazione teatrale allestita dagli studenti spoletini nei locali della scuola, davanti a istituzioni, genitori e semplici cittadini spinti dalla curiosità. Quattro spettacoli sul tema del riciclaggio dei rifiuti approntati grazie ai consigli della compagnia perugina per quanto riguarda la messa in scena, e delle operatrici ternane in relazione ai contenuti. Esperimento riuscito, tanto che nel 2010 verranno ripetuti altri laboratori simili. Per il Centro didattico della cascata, sorto nell’area escursionistica del Belvedere inferiore, si tratta di un riconoscimento meritato.

Una struttura dove opera personale specializzato in collaborazione con l’università di Camerino, entrata a far parte della rete C.R.I.D.E.A. dopo che una commissione di esperti nominata dalla Regione ne ha certificato la qualità dell’impostazione organizzativa, culturale, metodologica, apprezzandone il contesto ambientale e il livello di operatività. All’interno è possibile documentarsi sugli aspetti botanici della bassa Umbria con particolare riferimento all’habitat cascata, partecipare a laboratori, attività didattiche ed altro ancora, oppure semplicemente aggirarsi per una visita libera (basta il biglietto d’ingresso in cascata).

bannerPopup

Orari Gennaio

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali CHIUSO NO RILASCIO
Sabato e Domenica 11.00 - 17.00 dalle 12.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00
Festivi e Speciali:
1/1
6/1
11.00 - 17.00 dalle 12.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00

Scegli la tua visita guidata

Gennaio 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
29
30
31

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb