"Sulla scia della Cometa", tour fra i presepi del Ternano
Pubblicata il 03 Gennaio 2012



Se è vero che l’Umbria è definita terra di eremiti, santi e mistici, con la sua storia segnata dal cristianesimo, coi suoi luoghi battuti da santi, è anche vero che intorno alla città di Terni, ovvero la città tra due fiumi (da interamna: “tra due fiumi”), ovvero la città dei Nahartes prima, dei Romani poi, segnata anch’essa dall’influenza di celebri santi – fra tutti san Valentino, patrono della città e protettore degli innamorati - se è vero tutto questo, allora non poteva mancare il grande spettacolo del presepe. Sulla scia della Cometa si chiama il circuito turistico dei presepi artistici e viventi del comprensorio ternano, organizzato dagli enti locali qui nella bassa Umbria, dove alle evidenze storiche e religiose si sposa una natura rimasta per certi versi selvaggia. Non è un’esagerazione. Basta andare alla cascata delle Marmore e visitare il suo presepe vivente per accorgersene: rappresentazione ricca di suggestioni accanto allo scorrere di acque decantate da poeti e scrittori. Bello è dir poco.
E poi tutti gli altri nel giro di pochi chilometri, fra la Valnerina, la Valserra, il lago di Piediluco, fino allo sconfinamento in terra reatina per arrivare a Greccio, dove nel 1223 san Francesco allestì il primo presepe vivente del mondo. Come dicevamo, un tour fra i presepi della bassa Umbria. Ci sono i presepi viventi - già citati - della cascata delle Marmore e di Greccio, quelli (viventi) di Arrone (foto in basso) e Porzano, poi i presepi artistici di Montefranco e Ferentillo (foto in alto). A Cesi il presepe si allestisce all’interno della grotta Eolia, mentre in località Pontevecchio le figure a grandezza naturale sono posizionate lungo le sponde del fiume Nera. A Torreorsina il borgo si anima con decine di presepi realizzati dai bambini delle scuole; a Piediluco, invece, grande spettacolo sulle acque del lago col presepe artistico galleggiante. E poi c’è il presepe di juta ed altri ancora, sparsi fra i vicoli di borghi rimasti immutati nel corso dei secoli. Impossibile elencarli tutti. Si fa prima a fare i bagagli e venire di persona, nella terra dove “... tutte le mie tristezze, le noie, i corrucci si dileguano, sfumando per le dolci curve di questi colli ...” (Giosuè Carducci, luglio 1877).



Clicca qui per visualizzare la locandina dei presepi in formato pdf
completa di date, orari e altri riferimenti utili per i visitatori



Informazioni
:
IAT del Ternano
Via Cassian Bon, 2/4
05100 - Terni
Tel. +39 0744 423047
Tel. +39 0744 427259
info@iat.terni.it






bannerPopup

Orari Luglio

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali 10.00-22.00 dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00
dalle 21.00 alle 22.00
Sabato e Domenica 9.00 - 22.00 dalle 10.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 19.00
dalle 21.00 alle 22.00

Scegli la tua visita guidata

Luglio 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb