Dicembre in cascata, il massimo tra feste ed eventi
Pubblicata il 03 Dicembre 2008



Sembra normale che la cascata delle Marmore faccia il pieno d’estate. Sol leone uguale boom d’ingressi. Sembra normale, ma noi dell’organizzazione cominciamo a dubitare. Ammirando lo spettacolo davanti ai nostri occhi, cogliendo i colori dell’inverno – a dicembre domina il rosso -, respirando l’aria fredda nell’atmosfera limpida, cominciamo a dubitare. Anzi, nei giorni in cui il sole fa capolino, non dubitiamo affatto: in questa stagione la cascata è bellissima. Basterebbe a giustificare una visita, ma c’è di più. C’è che adesso arriva Natale, e poi Capodanno e poi la Befana, e intorno alle Marmore è un pullulare di eventi. Nessun limite alla fantasia: si va dai presepi artistici a quelli viventi sparsi nei borghi medioevali, quando non anche sui sentieri della Valnerina. Si va dalle fiaccolate (suggestiva quella “della Befana”, in canoa lungo il fiume Nera) ai concerti, dalle mostre alle processioni e via discorrendo. Sul nostro sito internet forniremo programmi, date, orari, ampia documentazione fotografica. Intanto però, chiunque volesse ammirare il salto più alto d’Europa e fermarsi sul territorio per approfondirne la conoscenza può orientarsi seguendo un primo, parziale, canovaccio.

A Terni il centro cittadino si animerà di “mini-eventi” replicati nel giro d’un paio d’ore in diversi punti della città. Agli artisti il compito di coinvolgere il pubblico instaurando un feeling interattivo. Le date previste sono il 13, il 19, il 20 e il 27 dicembre.
L’otto dicembre una fiaccolata da Miranda a Terni accenderà la Stella di Natale posta sulla montagna sovrastante il paesino, quasi a ridosso del belvedere superiore della cascata.
Poi è la volta dei presepi, viventi e artistici, tutt’intorno alle Marmore. C’è solo l’imbarazzo della scelta: quello di Arrone (vivente) è tra i più belli dell’Umbria, quello di Cesi (artistico) è allestito nella grotta Eolia, quello di Piediluco (artistico) sulle acque del lago. Poi ancora a Torreorsina (artistico) e Porzano (vivente), senza dimenticare la vecchia mulattiera che collega Nicciano a Gabbio, appena riaperta al trekking. Lì, negli anfratti naturali e nelle edicole votive, sarà un susseguirsi di presepi (artistici). Infine concerti e feste, tra cui la “Festa della Venuta” celebrata ad Arrone l’otto dicembre. Secondo credenza popolare la Santa Casa dove la Madonna ricevette l’annunciazione dell’Angelo fu trasferita dalla Palestina a Loreto – Marche - nell’anno 1294. Furono gli angeli a compiere il miracolo. Quando sorvolarono la Valnerina, nelle campagne vennero accesi fuochi mentre nelle chiese si suonò a festa per glorificare il passaggio. L’associazione campanari di Arrone farà rivivere l’evento, con tanto di falò e “sonata” notturna. Bruschetta, olio novello, vino e prodotti tipici. Mica male.

Informazioni:
Infopoint Cascata Marmore, tel. 0744 62982
IAT del Ternano, tel 0744 423047



bannerPopup

Orari Luglio

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali 10.00-22.00 dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00
dalle 21.00 alle 22.00
Sabato e Domenica 9.00 - 22.00 dalle 10.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 19.00
dalle 21.00 alle 22.00

Scegli la tua visita guidata

Luglio 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb