Eventi & News

Partono le visite guidate 2010. Leggi tutte le info
04 Maggio 2010

  • Dallo Gnefro - ovvero la “Fantapasseggiata” per bambini - alla visita guidata in notturna, dalla visita guidata “classica” a quelle a carattere botanico e storico-archeologico. Con l'ingresso della primavera tornano a pieno ritmo i servizi allestiti dalla “165 Marmore Falls”, l’associazione di imprese soggetto gestore dell’area turistica. Un’ampia gamma di visite guidate pensate per soddisfare le esigenze di tutti, secondo inclinazioni naturali e differenti età. Succede così che si possa entrare di notte nel Parco del Belvedere inferiore, a ridosso dei canyon del fiume Nera, o che si odano i versi dello Gnefro, folletto delle Marmore (un operatore debitamente travestito) intento a raccontare ai bambini la leggenda del pastore Velino e della ninfa Nera. Magari passando accanto alla lingua cervina o al capelvenere, tipiche felci del micro-habitat. Se poi si sale al Belvedere superiore e si lancia lo sguardo giù, si coglie lo spirito longobardo, quello che a partire dal VII sec. d.C. pervase il territorio. Ben visibili le torri e i camminamenti necessari ad avvistare eventuali invasori; insieme ai resti delle centrali idroelettriche ottocentesche rappresentano il succo della visita guidata a carattere storico-archeologico. Sono alcune delle possibilità che, dalla primavera 2010, vengono offerte ai turisti in aggiunta alla “normale” visita. In basso tutti i riferimenti per informazioni e prenotazioni. Clicca qui per accedere alle fotogallery delle varie tipologie di visita guidata Informazioni e prenotazioni: Infopoint Belvedere inferiore tel. 0744 62982 fax 0744 362231 e-mail: cascatamarmore@libero.it Infopoint Belvedere superiore tel. 0744 67561 Agenzia "165M Travel" Via S. Antonio, 46 – Terni tel. 0744 429255 fax: 0744 404235 e-mail: 165m_travel@libero.it
    Leggi Tutto

Riprendono le attività outdoor al "Parco avventura Nahar"
03 Maggio 2010

  • Che sia giunta la bella stagione si vede da vari indizi. Per esempio a Rosciano, frazione a 8 chilometri dalla cascata delle Marmore nel comune di Arrone, oltre che dal risveglio della natura lo si evince dalla nascita di due capretti nella Fattoria didattica. Sì, la Fattoria didattica accanto al “Parco avventura Nahar” e all’allevamento di alpache, ovvero il complesso dedicato alle attività outdoor, fiore all’occhiello di queste terre. Terre caratterizzate da natura incontaminata e selvaggia: ecco perché si possono definire patria degli sport outdoor, cioè all’aria aperta nel pieno rispetto dell’ecosistema. Ed ecco perché vale la pena ricordare l’avvio stagionale del “Parco avventura Nahar” (foto), fresco di apertura e in procinto di esprimere la massima potenzialità durante la primavera/estate. Periodo in cui verrà raggiunto da molti visitatori intenzionati a godere dei percorsi sospesi tra gli alberi, dell’attraversamento dei ponti tibetani, delle passerelle tirolesi o dei tronchi mobili. E poi delle liane, delle teleferiche o della parete di arrampicata artificiale alta 7 metri in grado di offrire vari livelli di difficoltà. Ma l’avventura si può completare visitando anche l’allevamento di alpache, animali andini conosciuti per il pelo setoso e la docilità. Oppure facendo un salto nella vicina Fattoria didattica, dove “attraverso l’esperienza pratica di sfamare e governare gli animali si impara ad essere responsabili verso gli altri”, assicurano dallo staff. Insomma, ripartono le attività outdoor nel cuore verde d’Italia: anche questo un segnale che la primavera è arrivata. Informazioni: Parco avventura Nahar 05031 – Arrone (TR) Voc. Rosciano n.25 mob. 320 2756657 tel. 0744 389498 web: www lacollinafiocchi.com
    Leggi Tutto

9 maggio, a Polino c'è la Rassegna di musica antica
02 Maggio 2010

  • Nasce da una collaborazione tra l’Amministrazione Comunale di Polino, l’Accademia Barocca W. Hermans e Sistema Museo , “La Rocca tra Musica e Cultura”, seconda edizione della Rassegna di musica antica. Dopo il successo riscontrato nell’appuntamento di marzo in occasione della XVIII Giornata FAI di Primavera, domenica 9 maggio va in scena “La sonata da chiesa” del Seicento. Programma del 09 maggio 2010: 16.00 visita guidata al Museo dell’Appennino Umbro di Polino (Sistema Museo) 17.00 concerto La sonata da chiesa (Accademia Hermans) – Palazzo Castelli, sala Broegg Il programma musicale prevede un itinerario della sonata da chiesa, dalle origini padane fino al culmine della perfezione romana con un principe della Sonata da chiesa come Arcangelo Corelli. Le sue sonate furono stampate in tutta Europa, egli influenzò con il suo stile la musica del secolo successivo anche grazie allo stretto contatto che ebbe con Haendel nel suo soggiorno romano. Ufficio Stampa Sistema Museo Fabio Ceccarelli, traversiere Luca Venturi, violino Sara Montani, violino Andrea Lattarulo, viola da gamba-violoncello Gabriele Catalucci, clavicembalo B. MARINI: Sonata terza a 4 dalle sonate per ogni sorta di strumenti op. XXII (flauto, 2 violini e b.c.) - Prima Parte, Seconda Parte, Terza parte, Presto B. MARINI: Sonata a basso e violino (flauto) dalle sonate per ogni sorta di strumenti op. XXII Prima parte, Seconda parte. Allegro, Terza parte A. CORELLI: Sonata da Chiesa op.1 n.1 (2 violini e b.c.) Grave, Allegro, Adagio, Allegro G.B. VITALI: Sonata da Chiesa op. 9 n. 1 (2 violini e b.c.) Allegro, Grave, Vivace, Grave, Allegro T. ALBINONI: Sonata da Chiesa op. 4 n. 4 (violino e b.c.) Adagio, Allegro,Adagio, Allegro G.F. HAENDEL: Trisonata in si b. magg. (flauto, violino e b.c.) Adagio, Allegro, Largo, Allegro La seconda Rassegna di Musica Antica prevede 4 appuntamenti culturali e musicali, in un percorso che unisce il fascino delle architetture antiche alle opere musicali barocche e classiche. Sarà una particolare e raffinata occasione per visitare la nuova sala del Museo dell’Appennino Umbro di Polino allestita all’interno della Rocca cinquecentesca (foto) dove è possibile osservare reperti provenienti dall’antica Cava dell’oro, miniera inaugurata intorno al 1760 sotto il papato di Clemente XIII; la Zecca locale coniò i primi scudi del pontificato Clementino proprio con i metalli estratti da questo sito. In questa sezione si possono ammirare le rocce di origine vulcanica più rare al mondo, le kamafugiti, testimonianza della presenza di antichissimi vulcani esplosivi, risalenti a circa 250.000 anni fa. Ogni concerto sarà preceduto da una visita guidata al MUSEO DELL’APPENINO UMBRO DI POLINO in un percorso articolato in più parti: nel “SOTTO” si affrontano le tematiche relative all’Appennino Umbro, nel “SOPRA” si tratta l’aspetto naturalistico…il tutto attraverso percorsi interattivi, giochi didattici ed esperienze che entusiasmano adulti e bambini. I concerti si terranno nello splendido scenario del settecentesco Palazzo Castelli a cura dell’Accademia Barocca W. Hermans fondata nel 2000 e dedita allo studio e all’esecuzione di musica barocca nella forma più “autentica” possibile, attraverso l’utlizzo di strumenti antichi e collaborazioni con i più grandi specialisti del repertorio barocco (Enrico Gatti, Endrike Ter Brukke, Marinella Pennicchi, Gloria Banditelli, Sergio Foresti etc.). Tra le sue ultime produzioni l’incisione del Gloria, Stabat Mater e Dixit Dominus di A. Vivaldi e i concerti per due strumenti ed orchestra di G. Ph. Teleman per l’etichetta Bottega Discantica. Cura inoltre il festival “Parco…in Musica” nei luoghi storici della Valnerina. Programma completo: VISITA AL MUSEO ogni concerto sarà preceduto da una visita guidata al MUSEO DELL’APPENNINO UMBRO DI POLINO Domenica 28 marzo 2010, ore 18.00 (XVIII Giornata FAI di Primavera) VIAGGIO IN EUROPA Domenica 09 maggio 2010, ore 17.30 LA SONATA DA CHIESA Sabato 21 agosto 2010, ore 21.00 PAISIELLO E…DINTORNI Martedì 26 ottobre 2010, ore 18.00 BUON COMPLEANNO ACCADEMIA HERMANS_10 ANNI TELEMANN - TAFELMUSIK È gradita la prenotazione Con il patrocinio e il contributo di: FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI TERNI E DI NARNI REGIONE UMBRIA Si ringrazia la Pro Loco di Polino www.accademiahermans.it Per informazioni e prenotazioni: Museo dell’Appennino Umbro 05030 Polino (TR) Tel/fax 0744 789262 Infoline Sistema Museo Lun – ven dalle 9.00 alle 17.00 Tel: 199.151.123* infoline@sistemamuseo.it www.sistemamuseo.it
    Leggi Tutto

Sentieri nominati dagli studenti. Premiazione il 22 aprile
20 Aprile 2010

  • Lavoro difficile per la commissione esaminatrice, poiché le scuole in gara sono state davvero tante. Ma alla fine il responso è arrivato e con esso la premiazione, prevista a piazzale Byron (Belvedere inferiore) giovedì 22 aprile alle 10.30. Ed ecco le classi, con rispettive scuole di appartenenza, che si sono aggiudicate il concorso “Vivi, appartieni e possiedi il tuo territorio: la Cascata e i suoi sentieri. Come ti chiami? Come mi chiamo?”. Un bando promosso dall’associazione di imprese “165m Marmore Falls” (soggetto gestore dei servizi turistici alle Marmore), dal Comune di Terni e dall’Ufficio scolastico territoriale, pensato per dare un nome ai sentieri che si snodano lungo l’area della cascata, fino ad oggi individuati con una semplice progressione numerica. Così il sentiero n.1 diventa “L’antico passaggio”, grazie al successo della classe 5a B della scuola elementare Matteotti di Terni. “Anello della ninfa”, invece, sarà il nome del sentiero n.2, assegnato dalla classe 2a D della scuola media Vinci–Nucola di Terni. La 5a A, elementare della scuola Oberdan (Terni), nomina il sentiero n.3: “L’incontro delle acque”. Il sentiero n.4 va alla 5a elementare sezione C dell’istituto Campomaggiore (Terni): d’ora in poi si chiamerà “La maestosità”. Con “La rupe e l’uomo” la 5a elementare sezione A della scuola Matteotti (Terni) si aggiudica il concorso inerente al sentiero n.5, mentre la 2a media dell’istituto comprensivo Fanciulli di Ferentillo “conquista” il sentiero n.6 con “I lecci sapienti”. Alla cerimonia di premiazione, prevista giovedì 22 aprile a piazzale Byron, oltre a studenti e professori interverranno le maggiori istituzioni del territorio. L’iniziativa era riservata alle classi quinta elementare, prima e seconda media degli istituti provinciali e prevedeva “l’assegnazione del nome ai 6 sentieri che si snodano all’interno dell’area della cascata delle Marmore, attualmente identificati con i numeri 1, 2, 3, 4, 5, 6, e l’elaborazione di un breve testo che descriva le motivazioni della scelta. Ogni classe partecipa proponendo al massimo un nome per ogni singolo percorso e può vincere solo per un sentiero”. Adesioni non solo dal Ternano, ma da tutta la provincia: oltre alle scuole di Terni, Arrone e Stroncone, infatti, anche gli istituti di Baschi, Guardea ed altri ancora.
    Leggi Tutto

Boom a Carsulae con gli eventi di primavera
16 Aprile 2010

  • Il 21 marzo, i bambini si sono trasformati in artisti grazie alle attività dedicate al risveglio della natura, mentre gli adulti seguivano le guide lungo il Parco archeologico. Il 3 aprile, i più piccini hanno liberato la creatività stimolati dagli input forniti dal Museo dell’Ovo Pinto di Civitella del Lago. L’11 aprile, guide hanno svelato i segreti dell’antica via Flaminia fino a Massa Martana, raggiunta con mezzi forniti dall’organizzazione. E’ la cronaca di “CarsulaEventi”, rassegna di appuntamenti gratuiti allestita nel sito archeologico di Carsulae (pochi chilometri dalla cascata delle Marmore) a partire da gennaio 2010. Rassegna che ha fatto registrare numeri importanti, con centinaia di adesioni riscontrate sinora. Un dato benaugurante in vista della chiusura fissata domenica 18 aprile, quando per la sezione “Special Guest” Carsulae verrà ricostruita attraverso la creatività dell’accademia di Belle Arti di Terni. E un dato benaugurante in vista della seconda edizione della rassegna, programmata nell’area archeologica dell’antico municipium romano da giugno a ottobre prossimi. Insomma, bilancio positivo e previsioni rosee che dimostrano il forte interesse verso iniziative ad alto valore culturale/didattico. Organizzati dalle società cooperative Actl, Alis e Sistema Museo, insieme all’assessorato alla Cultura del Comune di Terni e alla Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Umbria, gli eventi hanno goduto della collaborazione con l’associazionismo locale, con gruppi e studiosi del territorio e con altri soggetti privati, indispensabili per la riuscita finale. Per informazioni: tel/fax 0744_334133 info@carsulae.it www.carsulae.it Per informazioni e prenotazioni: Infoline Sistema Museo 199.151.123 *costo della chiamata variabile a seconda dell’operatore infoline@sistemamuseo.it www.sistemamuseo.it
    Leggi Tutto

Arrone, comincia "La Terra in fiore": 9 giorni di festa "verde"
15 Aprile 2010

  • E’ la 14esima edizione, prenderà il via sabato 24 aprile e terminerà domenica 2 maggio. E’ “La Terra in fiore”, kermesse floreale organizzata dal “Comitato del castello” nel cuore antico di Arrone, borgo medioevale a 6 chilometri dalla cascata delle Marmore. Un punto di riferimento per la vita socio-aggregativa, tanto che definirla “floreale” diventa riduttivo. Quest’anno, infatti, accanto all’esposizione di pelargoni profumati nati dagli innesti dei coltivatori privati (giunti a selezionarne il profumo variandolo dalla menta all’arancio, dalla noce moscata al limone), accanto alle piante offcinali e al maestoso pelargonium rex, verrà proposto un fitto calendario di eventi “collaterali”. Parliamo della sezione letteraria allestita nella chiesa di San Giovanni: la mostra di opere pubblicate dalla Casa editrice Thyrus, l’angolo della letteratura rumena e la sponsorizzazione di un libro di aforismi e poesie di Octavian Paler, autore mai tradotto in italiano. “Nel segno di un interesse dell’associazione verso quel processo di integrazione multietnica in corso sul territorio”, dice il presidente del Comitato, Piero Laliscia. Ma parliamo pure del Centro museale, che insieme alle opere di Sergio Monotti – pittore/restauratore di elevato spessore - ospiterà le ceramiche del “Gruppo dei Quattro”, artigiani locali molto apprezzati all’estero. E poi le visite guidate alla biblioteca, alla Casa editrice Thyrus e al laboratorio di ceramica nella ex conceria del paese, opificio completamente ristrutturato pieno di macchinari diventati archeologia industriale. Chiusura il 2 maggio nelle vie del castello, con la tradizionale degustazione di cibi a base di fiori ed erbe (inizio ore 16). Patrocinio del Comune di Arrone, ingresso libero e gratuito. Info: Comitato del Castello tel. 0744 403712 cell. 339 8191541 http://blog.libero.it/castellodiarrone/ www.castellodiarrone.it Comune di Arrone tel. 0744 387611
    Leggi Tutto

27-28 marzo, Polino festeggia "La Giornata del FAI"
27 Marzo 2010

  • Polino (TR) – Il Museo dell’Appennino Umbro, il castello e il borgo 18° Giornata FAI di Primavera Aggrappato su uno sperone roccioso sorge Polino, il più piccolo comune della Valnerina, inserito in uno scenario montano di grande fascino e bellezza. Elementi caratteristici sono la fontana monumentale, il borgo, munito di doppia cinta muraria, la Rocca, caratterizzata da imponenti torri cilindriche a difesa della cinta muraria più interna, che accoglie il Palazzo Castelli. Questi elementi testimoniano l’importanza avuta nel corso dei secoli come insediamento sorto per il controllo del territorio. Il palazzo signorile e la Rocca ospitano il Museo dell’Appennino Umbro, singolare ed innovativa esperienza museale del territorio e della sua natura. Le eccellenze di Polino: - infopoint “una finestra sul Nera” - fontana monumentale - il borgo - Palazzo Castelli - La Rocca - Museo dell’Appennino Umbro - Sito geologico “Cava dell’Oro” Il 27 e 28 marzo 2010, 18° Giornata FAI di Primavera, l’itinerario guidato condurrà alla scoperta del Museo dell’Appennino Umbro, del castello e del borgo. Sabato 27 dalle ore 11:00 alle ore 17:00 Domenica 28 dalle ore 10:00 alle ore 17:00 Domenica 28 laboratori didattici presso il Palazzo Castelli Museo dell’Appennino Umbro dedicati a bambini e famiglie che avranno l’opportunità di scoprire, attraverso attività pratiche, la fossilizzazione e le ammoniti di Polino. Domenica 28, ore 17:00 concerto a cura de “ i solisti dell’Accademia Hermans” presso palazzo Castelli che presenteranno un viaggio musicale nelle corti d’Europa del XVIII sec. Nel territorio di Terni, gli appuntamenti della XVIII Giornata di Primavera si svolgeranno anche a Torre Orsina, Rocca San Zenone e Stroncone. Per saperne di più: www.fondoambiente.it FAI, non solo una sigla,ma anche voce del verbo fare. Il FAI - Fondo Ambiente Italiano nasce dalla determinazione di uomini e donne che hanno deciso di fare qualcosa di concreto per il loro Paese. Fondazione nazionale senza scopo di lucro, il FAI dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano grazie al generoso aiuto di moltissimi cittadini e aziende che sostengono il suo lavoro. Oggi il FAI gestisce e mantiene vivi - per sempre e per tutti - castelli, ville, parchi storici, aree naturali e paesaggi di incontaminata bellezza. Questa è la missione del FAI: promuovere in concreto una cultura di rispetto della natura, dell'arte, della storia e delle tradizioni d’Italia e tutelare un patrimonio che è parte fondamentale delle nostre radici e della nostra identità. Un compito infinito che non ammette soste e nel futuro la nostra determinazione è fare ancora di più: per questo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Anche del tuo. Grazie! Il FAI in Umbria Segreteria Regionale: Silvia Scopetta Via Eugubina, 187 - 06134 Perugia tel. 380 3459392 orario: da lunedì a venerdì ore 9.00 - 12.30 e-mail: segreteriafaiumbria@fondoambiente.it
    Leggi Tutto

Sotto la cascata, ecco la festa degli innamorati
31 Gennaio 2010

  • Se da protettore degli innamorati San Valentino guarda ai giovani di tutto il mondo, da patrono di Terni estende la sua influenza ai luoghi-simbolo della città. In tal senso si inquadra la kermesse allestita nelle location più romantiche del territorio comunale, in occasione dei festeggiamenti denominati Eventi Valentiniani. Fra queste location, il gradino più alto lo conquista la cascata delle Marmore, dove fino al 28 febbraio si potrà partecipare a una serie di iniziative gratuite. Dal 6 al 28 febbraio installazioni con frasi d’amore celebri accompagneranno i visitatori dal Belvedere inferiore al Balcone degli innamorati, il noto terrazzino a metà del sentiero n.1 posto a ridosso del getto. Nelle giornate del 6, 13, 20 febbraio (ore 15) c’è invece “Impareggiabil cataratta orribilmente bella”, visita teatralizzata lungo i sentieri in compagnia di lord Byron (un operatore in costume) “per dar voce all’anima romantica del parco”, recitano i volantini promozionali. E sempre in costume, il 7, il 14 e il 28 febbraio, a mezzogiorno, una guida escursionistica accompagnerà i bambini dai 3 agli 8 anni fra i meandri del parco, rappresentando la storia d’amore fra il pastore Velino e la ninfa Nera. E’ la “famosa” Fantapasseggiata, regina indiscussa delle visite guidate. Tutte le attività sono gratuite, ovvero si paga solamente il biglietto d’ingresso nell’area turistica (i residenti nel comune di Terni entrano con biglietto ridotto. Il 14 febbraio sia i ternani che i residenti nella provincia entrano gratis). Infine, il 13 e il 20 febbraio, l’evento clou. Si chiama “Luoghi inTerni del cuore” ed è un percorso che porta i visitatori alla scoperta dei luoghi più “intimi” della città: la cascata delle Marmore (con escursione fino al Balcone degli innamorati), la Basilica di San Valentino e le rovine di Carsulae. Si parte in navetta, alle 11, dal piazzale della stazione ferroviaria di Terni, poi rotta verso il quartiere san Valentino con visita libera alla Basilica. Poi Carsulae, l’antica cittadina romana d’epoca imperiale alle porte di San Gemini, dov’è possibile pranzare al sacco, oppure usufruendo del bar adiacente al Centro visite o del buffet preparato dallo staff (costo 6 euro). Quindi visita guidata agli scavi; a seguire trasferimento alla cascata delle Marmore con successiva visita guidata. Ritorno alla stazione più o meno intorno alle 18. “Luoghi inTerni del cuore” non prevede nemmeno il pagamento del biglietto d’accesso ai siti turistici: tutto rigorosamente gratuito. In questo caso, però, obbligatoria la prenotazione entro le ore 17.00 del giorno precedente ogni tour (riferimenti in basso). Clicca qui per consultare il programma completo Informazioni: infopoint Cascata delle Marmore tel. 0744_62982 e-mail cascatamarmore@libero.it Informazioni e prenotazioni: infoline Sistema Museo 199.151.123* dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00 (escluso i festivi) *costo della chiamata variabile a seconda dell’operatore e-mail infoline@sistemamuseo.it
    Leggi Tutto

13 e 20 febbraio: gratis fra i luoghi romantici del Ternano
31 Gennaio 2010

  • Tredici e 20 febbraio ore 11. Penna e taccuino per ricordare l’appuntamento con uno degli eventi principali legati ai festeggiamenti in onore di San Valentino, patrono di Terni e protettore degli innamorati. Si chiama “Luoghi inTerni del cuore” ed è un percorso che porta i visitatori alla scoperta dei luoghi più romantici della città: la cascata delle Marmore, la Basilica di San Valentino, le rovine di Carsulae. Si parte in navetta, alle 11, dal piazzale della stazione ferroviaria di Terni, poi rotta verso il quartiere san Valentino, prima periferia della città, con visita libera alla Basilica. Pochi minuti di viaggio e siamo a Carsulae, l’antica cittadina romana d’epoca imperiale alle porte di San Gemini. Qui si pranzerà al sacco, oppure usufruendo del bar adiacente al Centro visite o del buffet preparato dallo staff (costo 6 euro). Quindi visita guidata agli scavi. A seguire, ancora pochi minuti e si raggiunge la cascata delle Marmore, dove si potrà partecipare a una visita guidata molto particolare, fra sentieri adornati da installazioni con frasi d’amore celebri fin su al Balcone degli innamorati, dove quasi si può toccare l’imponente getto della cascata. Ritorno alla stazione più o meno intorno alle 18. “Luoghi inTerni del cuore” è un evento totalmente gratuito, non prevedendo nemmeno il pagamento del biglietto d’accesso ai siti turistici. Obbligatoria, però, la prenotazione entro le ore 17.00 del giorno precedente ogni tour (riferimenti in basso). Guido Tofi guidotofi@alice.it “Luoghi inTerni del cuore” 13, 20 febbraio 2010 partenza: ore 11.00 dalla stazione ferroviaria di Terni luoghi: cascata delle Marmore, area archeologica di Carsulae, Basilica di San Valentino età consigliata: per tutti prenotazione: obbligatoria Informazioni: infopoint Cascata delle Marmore tel. 0744_62982 e-mail cascatamarmore@libero.it Informazioni e prenotazioni: infoline Sistema Museo 199.151.123* dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00 (escluso i festivi) *costo della chiamata variabile a seconda dell’operatore e-mail infoline@sistemamuseo.it
    Leggi Tutto

Per i bimbi: Fantapasseggiata il 7, il 14 e il 28 febbraio
31 Gennaio 2010

  • Ebbene sì, torna la “Fantapasseggiata”, regina suprema, assoluta, impareggiabile e incontrastabile delle visite guidate. E badate, gli aggettivi non sono un affronto alle regole della comunicazione giornalistica (che non li vogliono), ma il giusto tributo a un successo andato oltre le aspettative. Torna la visita guidata dedicata ai bambini, stavolta in veste invernale e con la “benedizione” di San Valentino, patrono della città di Terni. Sì, perché la Fantapasseggiata invernale, organizzata il 7, il 14 e il 28 febbraio (partenza ore 12 dal parco del Belvedere inferiore), è legata ai festeggiamenti in onore del santo protettore degli innamorati, visto che in fondo racconta la storia d’amore del pastore Velino per la ninfa Nera da cui - narra la leggenda - sarebbe scaturita la cascata delle Marmore. L’evento offre ai bambini d’età compresa fra 3 e 8 anni la possibilità di partecipare alla “Visita teatralizzata sulle orme dello Gnefro”, mitico folletto della cascata (un operatore Marmore Falls debitamente travestito) protagonista insieme al pastore Velino e alla ninfa Nera della leggenda delle Marmore. Si va nei meandri del Parco, lungo i sentieri n.2 e n.3, nei punti più suggestivi creati dal salto del fiume Velino sul Nera. Oltre alla guida, altri operatori in costume impersonificano il pastore e la ninfa, rappresentando così integralmente la favola inerente alla formazione della cascata. Opportunità per scoprire i segreti di una delle aree naturalistiche più belle del mondo lasciando il gioco in primo piano. L’evento è gratuito sia per i bambini che per i genitori (si paga solo il biglietto d’ingresso nell’area turistica). Consigliato presentarsi in biglietteria trenta minuti prima della partenza, prevista alle ore 12.00. Consigliata anche la prenotazione anticipata. In basso tutti i riferimenti. “Fantapasseggiata”: la storia d’amore di Nera e Velino 7,14,28 febbraio 2010 inizio: ore 12.00 partenza: Belvedere inferiore (area pic-nic) età consigliata: dai 3 agli 8 anni durata: circa un’ora Informazioni: infopoint Cascata delle Marmore tel. 0744 62982 e-mail cascatamarmore@libero.it Informazioni e prenotazioni: infoline Sistema Museo 199.151.123* dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00 (escluso i festivi) *costo della chiamata variabile a seconda dell’operatore e-mail infoline@sistemamuseo.it
    Leggi Tutto
bannerPopup

Orari Gennaio

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali CHIUSO NO RILASCIO
Sabato e Domenica 11.00 - 17.00 dalle 12.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00
Festivi e Speciali:
1/1
6/1
11.00 - 17.00 dalle 12.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00

Scegli la tua visita guidata

Gennaio 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
29
30
31

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb