Eventi & News

Cascata & dintorni: la Festa della Venuta ad Arrone
04 Dicembre 2008

  • Secondo credenza popolare la Santa Casa dove la Madonna ricevette l’annunciazione dell’Angelo fu trasferita dalla Palestina a Loreto – Marche - nell’anno 1294. Furono gli angeli a compiere il miracolo. Quando sorvolarono la Valnerina, nelle campagne vennero accesi fuochi mentre nelle chiese si suonò a festa per glorificare il passaggio. Oggi, a distanza di secoli, l’associazione campanari di Arrone farà rivivere l’evento con tanto di falò e “sonata” notturna. Bruschetta, olio novello, vino e prodotti tipici. Mica male. E’ la “Festa della Venuta”, celebrata nel borgo medioevale di Arrone (6 chilometri dalla cascata delle Marmore) lunedì 8 dicembre. Alle ore 18.30 nella chiesa di S. Maria Assunta si esibiranno i “Tubilustrum ensamble” in un concerto per ottoni e organo diretto dal prof. Andrea di Mario. Per la festa vera e propria l’appuntamento è a piazza Garibaldi dalle ore 20 in poi: come da tradizione verrà acceso un falò vicino al quale gustare bruschetta, salsicce arrosto, vino e olio novelli, il tutto rigorosamente gratuito. Festa culminante martedì 9, quando alle ore 23 si suoneranno le campane della chiesa di San Giovanni nel cuore del castello. Sarà il gruppo dei campanari a farlo, grazie al quale l’antico mestiere non è andato perso. Un gruppo di appassionati nato 11 anni fa, talmente appassionati da contattare i colleghi di Gubbio per imparare la tecnica. Oggi padroneggiano il “metodo umbro”, con tanto di “dondolamento” del campanone maggiore e posizionamento “a bicchiere”. Foto in basso: il gruppo Campanari di Arrone
    Leggi Tutto

Dicembre in cascata, il massimo tra feste ed eventi
03 Dicembre 2008

  • Sembra normale che la cascata delle Marmore faccia il pieno d’estate. Sol leone uguale boom d’ingressi. Sembra normale, ma noi dell’organizzazione cominciamo a dubitare. Ammirando lo spettacolo davanti ai nostri occhi, cogliendo i colori dell’inverno – a dicembre domina il rosso -, respirando l’aria fredda nell’atmosfera limpida, cominciamo a dubitare. Anzi, nei giorni in cui il sole fa capolino, non dubitiamo affatto: in questa stagione la cascata è bellissima. Basterebbe a giustificare una visita, ma c’è di più. C’è che adesso arriva Natale, e poi Capodanno e poi la Befana, e intorno alle Marmore è un pullulare di eventi. Nessun limite alla fantasia: si va dai presepi artistici a quelli viventi sparsi nei borghi medioevali, quando non anche sui sentieri della Valnerina. Si va dalle fiaccolate (suggestiva quella “della Befana”, in canoa lungo il fiume Nera) ai concerti, dalle mostre alle processioni e via discorrendo. Sul nostro sito internet forniremo programmi, date, orari, ampia documentazione fotografica. Intanto però, chiunque volesse ammirare il salto più alto d’Europa e fermarsi sul territorio per approfondirne la conoscenza può orientarsi seguendo un primo, parziale, canovaccio. A Terni il centro cittadino si animerà di “mini-eventi” replicati nel giro d’un paio d’ore in diversi punti della città. Agli artisti il compito di coinvolgere il pubblico instaurando un feeling interattivo. Le date previste sono il 13, il 19, il 20 e il 27 dicembre. L’otto dicembre una fiaccolata da Miranda a Terni accenderà la Stella di Natale posta sulla montagna sovrastante il paesino, quasi a ridosso del belvedere superiore della cascata. Poi è la volta dei presepi, viventi e artistici, tutt’intorno alle Marmore. C’è solo l’imbarazzo della scelta: quello di Arrone (vivente) è tra i più belli dell’Umbria, quello di Cesi (artistico) è allestito nella grotta Eolia, quello di Piediluco (artistico) sulle acque del lago. Poi ancora a Torreorsina (artistico) e Porzano (vivente), senza dimenticare la vecchia mulattiera che collega Nicciano a Gabbio, appena riaperta al trekking. Lì, negli anfratti naturali e nelle edicole votive, sarà un susseguirsi di presepi (artistici). Infine concerti e feste, tra cui la “Festa della Venuta” celebrata ad Arrone l’otto dicembre. Secondo credenza popolare la Santa Casa dove la Madonna ricevette l’annunciazione dell’Angelo fu trasferita dalla Palestina a Loreto – Marche - nell’anno 1294. Furono gli angeli a compiere il miracolo. Quando sorvolarono la Valnerina, nelle campagne vennero accesi fuochi mentre nelle chiese si suonò a festa per glorificare il passaggio. L’associazione campanari di Arrone farà rivivere l’evento, con tanto di falò e “sonata” notturna. Bruschetta, olio novello, vino e prodotti tipici. Mica male. Informazioni: Infopoint Cascata Marmore, tel. 0744 62982 IAT del Ternano, tel 0744 423047
    Leggi Tutto

La cascata su Topolino: il mago Papernova fa flop
28 Novembre 2008

  • Ormai è certo: la cascata non porta bene ai maghi. E dopo il flop di Casanova, inviato da Striscia la notizia a sfidare il salto più alto d’Europa, sulle pagine di Topolino anche il corrispondente mago Papernova (foto) rifila una “sola” a tv e spettatori. Risaliva al 4 novembre la sorpresa per gli operatori turistici delle Marmore: sul numero 2762 del fumetto il mago Papernova intendeva esibirsi alla cascata “delle Marmotte” per conto dello zio Paperone, produttore tv dello show Fuga dalla cascata. Papernova - come Casanova -, incatenato dentro una cassaforte sospesa a mezzaria, avrebbe dovuto liberarsi prima di venir travolto dalle acque. Manco a dirlo, tutto all’aria. Papernova subisce l’incantesimo di Maga magò, diventa un fifone con la effe maiuscola e addio spettacolo. Inutile attendere i numeri successivi del fumetto: si pensava al recupero in extremis, invece niente. Il mago-papero, insieme a Paperino e Paperoga, finisce a Napoli poi addirittura in Transilvania, in un lungo peregrinare alla ricerca della pozione capace di riportarlo alla normalità. I ragazzi della Marmore Falls - società che gestisce i servizi turistici nell’area - hanno seguito fino in fondo le avventure di Papernova. Benché “cresciutelli”, negli uffici spuntava sempre un numero di Topolino, magari nascosto sotto una pila di fax o giornali. Adesso però è finita: flop. P.S. In verità, al secondo tentativo ripetuto dopo qualche mese, Casanova riuscì. Lo staff Marmore Falls lo ringrazia per aver scelto la cascata come location dell’esibizione, anzi lo aspetta per un eventuale nuovo esperimento. Ma soprattutto lo ringrazia per l’attività nel sociale (a favore dei bambini) svolta lontano dai riflettori. Insomma, ci siamo permessi di scherzare confidando nel senso dell’autoironia.
    Leggi Tutto

Cascata & dintorni: tour di musica sacra nella bassa Umbria
25 Novembre 2008

  • “Il progresso di una comunità non è solo un fatto economico e materiale, ma si misura per larghissima parte sull’intensità della vita culturale…”. L’introduzione di Alberto Sganappa, assessore alla Cultura della Provincia di Terni, coglie l’anima ispiratrice di Sacro Sono, kermesse musicale giunta alla seconda edizione. Dal 15 novembre 2008 al 5 gennaio 2009 Provincia di Terni e Regione Umbria (enti organizzatori) hanno allestito un programma di tutto rispetto, fatto di musica sacra espressione di civiltà differenti. Perché Sacro Sono questo è: festival di musica sacra proveniente dai quattro angoli del mondo, cui si uniscono storia e bellezza della bassa Umbria. Una rassegna itinerante fra borghi medioevali e insediamenti pre-romani, divisa fra concerti, degustazioni, visite guidate. Il tutto rigorosamente gratuito, tranne le degustazioni il cui ricavato andrà alle Pro-loco come incentivo per l’organizzazione di ulteriori eventi. In scaletta non manca nulla: si comincia sabato 15 novembre ad Attigliano per finire lunedì 5 gennaio ad Amelia, e in mezzo gustose “chicche” contemplate da un programma “ispirato al dialogo transculturale per dimostrare, se mai ce ne fosse bisogno, insussistenza e inammissibilità di qualsiasi sorta di barriere”, scrive ancora l’assessore Sganappa sulla home page del sito www.sacrosono.it Davvero comodo, infine, il bus-navetta che le sere degli spettacoli collegherà Terni con le varie location. Partenza da piazza Valnerina (Terni) alle ore 19,30. Il servizio è gratuito ma va prenotato telefonando al numero 347 9135694 Informazioni: Tel. 0744 426743 – 393 9212082 www.sacrosono.it; www.provincia.terni.it; e-mail: terni@arci.it In basso, il programma completo della kermesse:
    Leggi Tutto

Cascata & dintorni: gita al frantoio fra bruschetta e pedali
20 Novembre 2008

  • Autunno, il periodo migliore per andare in mountain bike. Temperatura ideale, percorsi stabilizzati grazie alle piogge, profumi dimenticati da un anno: funghi, tartufi, castagne, olio nuovo… Già, olio novello. Come legare la coltura-simbolo della Valnerina alla passione per i pedali? Con una gita all’antico frantoio Costantini, a Precetto di Ferentillo, un tiro di schioppo dalla cascata delle Marmore. La organizza sabato 22 novembre la scuola di mountain bike Blob service in collaborazione col complesso case-vacanza La loggia sul Nera, e il programma fa venire l’acquolina. Nel vero senso della parola, perché dopo l’escursione lungo “La via degli olivi”, nel pomeriggio (ore 16,30) si arriva a Precetto sede del frantoio. Lì si potranno conoscere le tecniche della molitura, in un paesaggio aspro, ricco di rocce e borghi medioevali al confine fra terre remote: lo Stato della Chiesa e il Regno delle Due Sicilie. Il mulino mantiene la struttura originaria in pietra di fine ‘800; ormai è meccanizzato ma all'interno conserva le antiche macine. Il visitatore potrà osservare tutte le fasi della produzione, dal lavaggio alla defogliazione delle olive fino alla frangitura effettuata con molino a martelli. L'olio, estratto con la tecnica della sgocciolatura naturale a freddo, verrà quindi gustato con bruschetta e piatti di fagioli cotti sul fuoco. Per gli amanti della natura difficile immaginare scaletta migliore. L’appuntamento, allora, è fissato sabato 22 novembre ad Arrone (6 chilometri dalla cascata delle Marmore) presso il centro di mountain bike Blob service. Informazioni: A.S.D. Blob Service 05031 – Arrone (Terni) Tel/fax 0744-389998 www.umbriainmountainbike.it info@umbriainmountainbike.it La loggia sul Nera Casa vacanze 05031 – Arrone (Terni) Tel. 347 4970188 www.loggiasulnera.com e-mail: g.magroni@libero.it
    Leggi Tutto

Cascata & dintorni: aperta al trekking antica mulattiera
20 Novembre 2008

  • Con cerimonia ufficiale nel paesino di Nicciano, pochi giorni fa è stato inaugurato il sentiero-natura “Nicciano-Gabbio”. Quella che era una vecchia mulattiera, antica via di collegamento tra Ferentillo e Spoleto, battuta da pastori, artigiani e carbonai, oggi diventa un tragitto di 2 chilometri e mezzo percorribile in una cinquantina di minuti fra andata e ritorno. Destinato a famiglie, amanti della natura, appassionati di trekking, mountain bike e non solo. L’operazione rientra nel progetto “Adottiamo il parco”, dove per parco si intende il Parco fluviale del Nera. Progetto realizzato in collaborazione fra Cooperativa sociale Actl di Terni, Comunità montana “Valle del Nera e Monte san Pancrazio”, Ente Parco fluviale del Nera. Grazie al lavoro delle scuole di Ferentillo e Arrone (entrambi borghi medioevali limitrofi alla cascata delle Marmore), al coordinamento con le guide della Marmore Falls (associazione di imprese che gestisce i servizi turistici nell’area cascata) e al coinvolgimento del Cai (Club alpino italiano), la vecchia mulattiera si è trasformata in vero sentiero da trekking compreso fra i paesini di Nicciano e Gabbio, zona Ferentillo. Messa in sicurezza e segnalazione del percorso, apposizione di tabelle nelle aree di maggior interesse naturalistico-ambientale, pannelli esplicativi a ridosso delle evidenze storiche. Questo il lavoro di alunni e tecnici - durato diversi mesi - capace di rendere appetibile il tragitto a chi intende trascorrere una giornata in relax. Giornata in cui si guarda da vicino la natura, si fa movimento, si studiano i resti di antichi insediamenti umani, come il forno destinato alla cottura della calce ormai diventato reperto di archeologia industriale. Le evidenze botaniche, inoltre, sono state curate (e spiegate grazie agli appositi pannelli) dallo staff del Giardino botanico della cascata delle Marmore, abituato a lavorare al fianco dei ricercatori universitari. Un’ultima curiosità: a dicembre il sentiero si trasforma in “Sentiero dei presepi”, location naturale per un’infinità di presepi allestiti nelle chiese medioevali, nelle edicole votive, negli anfratti. Occasione in più per visitarlo.
    Leggi Tutto

La Cucinotta al cine-festival "Popoli e religioni"
13 Novembre 2008

  • E’ annunciata per domani, venerdì 14 novembre, nell’ottava giornata del Film Festival Popoli e religioni. Maria Grazia Cucinotta (foto) anche quest’anno farà da madrina al festival cinematografico organizzato dall’Istess (Istituto studi teologici e storico sociali della Diocesi di Terni) su un’idea del vescovo monsignor Vincenzo Paglia. E’ la seconda volta che l’attrice tiene a battesimo la kermesse ternana giunta alla sua quarta edizione. La prima fu l’anno scorso. Il Festival targato 2008, sostenuto da Comune e Ministero della Cultura, affronta il tema “libertà e religione”, inteso come libertà religiosa ma anche libertà nella religiosità. Dieci giorni di eventi dal 7 al 16 novembre con proiezioni, anteprime, tavole rotonde, mostre e quant’altro, ad appena 7 chilometri dalla cascata delle Mamore. Un’idea per prolungare la visita in chiave culturale, dato il “menù” proposto. Un focus dedicato alla Cina visto come continente delle Olimpiadi e delle tensioni più disparate, politiche, culturali, sociali, religiose. Proiezioni su argomenti delicati, come la persecuzione dei cristiani vissuta in diversi Paesi del mondo, oppure i preti “scomodi” perseguitati dalla stessa chiesa cattolica, come don Primo Mazzolari cui viene dedicata un’intera giornata. Altro tema affrontato da film, concerti e dibattiti, le persecuzioni degli ebrei durante la seconda guerra mondiale e i “silenzi” di Pio XII. Un premio alla carriera verrà assegnato ad Alessandro D’Alatri, autore de I Giardini dell’Eden, pellicola sulla giovinezza di Gesù ben interpretato da Kim Rossi Stuart. E’ solo una parte del programma allestito fino a domenica 16, quando il Festival rimanderà un arrivederci all’edizione 2009. Per il resto basta andare nei luoghi della kermesse, ovvero il museo diocesano, il cenacolo san Marco e il cityplex Politeama. Tutti nel comune della cascata: Terni. Filmfestival popoli e religioni www.filmfestivalpopoliereligioni.it Segreteria organizzativa Istituto di Studi Teologici e Storico-sociali Via del Leone, 12 - 05100 Terni Tel. 0744.424786 Fax 0744.437336 e-mail: info@filmfestivalpopoliereligioni.it Comunicazione, iniziative editoriali, ufficio stampa Arnaldo Casali Piazza Duomo, 9 - 05100 Terni Tel. 0744.546551 - 347.4569510 e-mail: arnaldo@reteblu.org
    Leggi Tutto

Nasce "Parco è", ambiente e cultura lungo il corso del Tevere
12 Novembre 2008

  • E’ un progetto sviluppato in sinergia fra Regione Umbria, Province di Perugia e Terni, società cooperativa Sistema Museo. Si chiama “Parco è” e rappresenta un modo nuovo di vivere il Parco fluviale del Tevere. Uno spicchio d’Umbria fatto di monti, acque, tradizioni, prodotti tipici: da monte Castello di Vibo fino ad Alviano, il Parco disegna un percorso di circa 50 chilometri seguendo il fiume Tevere, ora tranquillo, ora “nervoso” fino all’approdo nel lago di Corbara e nell’Oasi di Alviano. “Un’iniziativa nata per far conoscere a tutti, grandi e piccini, che il Parco c’è e vuol essere protagonista delle funzioni assegnategli”, spiega il presidente dell’Ente Isauro Grasselli. Il progetto mira a promuovere la conoscenza delle risorse ambientali, storiche, antropologiche presenti nell’area grazie a una serie di iniziative previste nei mesi di novembre e dicembre 2008. Quattro le attività: • Parcheologico: percorsi archeologici tra Orvieto, Montecchio, Baschi e Todi. Le date in programma sono: 13 e 23 novembre, 4 e 6 dicembre 2008 • I sapori del parco: percorsi enogastronomici sulle tracce del passato lavorativo di questo territorio. Le date in programma sono: 17 e 30 novembre, 3, 7, 15 e 17 dicembre 2008 • Tra parco e arte: percorsi culturali alla scoperta dei borghi minori e delle loro emergenze storico-artistiche. Le date in programma sono: 8, 14, 18 e 28 dicembre 2008 • Natural...mente parco: escursioni sul territorio finalizzate alla conoscenza diretta delle realtà naturalistiche. Le date in programma sono: 29 novembre, 6 e 13 dicembre 2008 Da sottolineare l’attenzione rivolta alla scuola, indirizzata verso le esigenze di bambini e ragazzi che la frequentano. Per loro c’è “Il Parco per i più piccoli”, attività didattiche interattive capaci di stimolare fantasia e creatività. Si va dalla lavorazione dell’argilla alla scoperta dei segni lasciati dagli uomini nel corso dei millenni. Dai giochi per conoscere gli strumenti agricoli all’invasione/fuga da un castello fino alla realizzazione di maschere da palcoscenico. Dulcis in fundo, il concorso di idee e disegni per la scelta di una mascotte del Parco destinata a sostenere le attività future dedicate al rapporto con ambiente e territorio. Ogni settimana è possibile informarsi su attività, date e orari dell’evento visitando il sito internet www.sistemamuseo.it Per informazioni: Soc. coop. Sistema Museo Tel. 199.151.123* www.sistemamuseo.it infoline@sistemamuseo.it *Costo della chiamata da telefono fisso di Telecom Italia, 10 centesimi al minuto IVA inclusa senza scatto alla risposta, tutti i giorni, 24/24 h. Per chiamate originate da altro operatore i prezzi sono indicati dal servizio clienti dell’operatore utilizzato Parco Fluviale del Tevere Piazza Umberto I, n°16 05020 • Civitella del Lago (TR)
    Leggi Tutto

In elicottero sulla cascata. Allo studio un nuovo servizio
12 Novembre 2008

  • Quasi cento persone, 18 voli tra le ore 15 e le 17, 2 elicotteri, 5 voli aggiuntivi rispetto a quelli prenotati, qualcuno rimasto a terra perché più non si poteva. Il volo in elicottero sopra la cascata delle Marmore si è rivelato un successo clamoroso. “Abbiamo dato il massimo; ci dispiace non aver soddisfatto tutte le richieste, ma un simile exploit non ce lo aspettavamo”, ammette Carlo Andreucci, presidente dell’agenzia viaggi 165m Travel curatrice dell’evento. E già, la ressa all’aviosuperficie di Maratta – prima periferia di Terni – non era stata messa in conto. Ma evidentemente il tam tam ha funzionato, Stampa e Tv hanno lavorato bene e poi la cascata, col suo panorama mozzafiato, ha fatto il resto. Così davvero in tanti hanno deciso di passare una domenica diversa – quella del 26 ottobre – concedendosi un tour panoramico prima sulla cascata delle Marmore, poi sul lago di Piediluco. Quindici minuti sui mezzi della Laboratorio Tevere, società romana specializzata in voli turistici che vanta fra i piloti Gianni Bugno, l’ex campione del mondo di ciclismo. Domenica l’hanno riconosciuto in molti alla guida del secondo elicottero. Soddisfazione degli organizzatori, soddisfazione dei turisti, prospettive per il futuro: quello che doveva essere un evento promozionale collaterale alla manifestazione della Lilt (Lega italiana per la lotta contro il tumore) - presente alle Marmore con stand informativi in occasione della giornata dedicata alla prevenzione del cancro alla mammella - si è rivelato un imput interessante per la prossima stagione.
    Leggi Tutto

Cascata & dintorni: novembre col vino novello
11 Novembre 2008

  • All’inizio c’era qualche apprensione. “La siccità estiva e l’eccesso di piogge nel periodo della fioritura non promettevano bene”, spiegano i responsabili di due aziende vinicole locali sulle pagine del Messaggero. Però al momento clou ecco la sorpresa: “Quei fattori hanno limitato la quantità del raccolto, ma nel corso della vendemmia abbiamo constatato come l’uva fosse di grande qualità”. Non poteva cominciare meglio novembre, mese della festa di san Martino, dell’assaggio di vino e olio novelli accompagnati da castagne, tartufo, salsicce, porchetta, gnocchi, castrato… Prodotti tipici locali a braccetto con arte e cultura grazie alle suonate di strumenti tradizionali, alle recite di poesie e quant’altro. Se qualcuno immaginava spento l’autunno da queste parti, sbagliava di grosso. Tutto intorno alla cascata delle Marmore feste, assaggi, kermesse con tanto di aziende agrarie aperte ai turisti, così da promuovere le produzioni. Impossibile stilare un elenco: dai borghi della Valnerina, alle Terre Arnolfe, all’Amerino e al Narnese c’è solo l’imbarazzo della scelta. Si opta per l’una o l’altra iniziativa, di sicuro si beve vino buono e si mangia bene. Il condimento? Olio extravergine d’oliva Dop Umbria, dove Dop sta per denominazione di origine protetta. L’ennesimo motivo per visitare la cascata d’autunno lasciando da parte la caratteristica del “mordi e fuggi”. Novembre, infatti, merita qualche giorno per tuffarsi in un mondo di sapori genuini e cultura popolare.
    Leggi Tutto
bannerPopup

Orari Gennaio

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali CHIUSO NO RILASCIO
Sabato e Domenica 11.00 - 17.00 dalle 12.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00
Festivi e Speciali:
1/1
6/1
11.00 - 17.00 dalle 12.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00

Scegli la tua visita guidata

Gennaio 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
29
30
31

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb