Eventi & News

In netta crescita il turismo scolastico
04 Settembre 2008

  • Il tempo vola e in men che non si dica ecco settembre. Il mese dove l’estate finisce, il mese dove comincia la scuola. Odiata verso maggio/giugno, quando la fatica fa sentire il suo morso, amata al momento della ripresa, visto che nessuno studente vorrebbe mai perdersi la prima campanella. E allora settembre diventa il mese in cui abbozzare un primo bilancio di quell’attività diventata punto focale del management attuale: il turismo scolastico. Ancora presto per fornire numeri, ancora presto per consegnare alla stampa tabelle e grafici, ma perfettamente in tempo per un’analisi generale stilata con la competenza di chi ha il “polso” della situazione. Dai soggetti gestori dell’area turistica filtra la conferma di quello che era sotto gli occhi di operatori e guide: impennata significativa delle presenze, linee dei grafici sempre più su. D’altronde non servivano pupille eccezionali per accorgersi del viavai di scuole lungo piazzale Byron nei mesi primaverili. Un aumento significativo da concretizzare presto in cifre ufficiali. Davvero tante scuole (soprattutto elementari e medie) hanno scelto come mèta per le loro gite la natura della cascata delle Marmore, col territorio intorno adatto a qualsiasi tipo di escursione, dal trekking, alla mountain bike, alla canoa, al cavallo e quant’altro, per itinerari sia a carattere sportivo che didattico. E a funzionare sono state le iniziative approntate dalla Marmore Falls (società gestrice dei servizi turistici) insieme a enti pubblici e soggetti privati. Ottimo il risultato de “Lo zainetto verde”, proposte studiate insieme a un noto Tour Operator toscano specializzato nel settore. Successo anche per “In treno nei Parchi dell’Umbria” e “Aulabus”, progetto regionale il primo e comunale (Terni) il secondo, tesi a promuovere un turismo sostenibile capace di sfruttare i mezzi pubblici per gli spostamenti. Bene anche il progetto “Viaggimparando”, più strettamente legato alla Marmore Falls. Adesso si attendono le nuove proposte per la stagione 2009.
    Leggi Tutto

Finalmente arriva "Parchi in Festa 2008"
31 Agosto 2008

  • “Perché quest’anno Parchi in Festa si svolge tutto alla cascata delle Marmore? Semplicemente perché è fantastica”. E’ il commento semplice ma esauriente di una delle organizzatrici dell’evento giunto alla sua quarta edizione. Frutto della collaborazione fra vari enti, tra cui Regione dell’Umbria, Provincia di Terni, Comune di Terni e Parco fluviale del Nera, Parchi in Festa è davvero una festa. Come chiamare altrimenti il programma talmente ricco da rientrare a malapena in una pagina Web? Dal 13 al 14 settembre una festa legata alla natura, all’ambiente e a tutte quelle attività - ludiche, didattiche, sportive ecc. - ad esso collegate. A prima vista una festa per bambini, ma niente di più sbagliato: le iniziative (gratuite) sono tali e tante da comprendere praticamente qualsiasi fascia d’età. Sebbene si svolga alla cascata delle Marmore l’evento riguarda tutti i parchi umbri, volendo rappresentarne una sorta di vetrina. Vetrina che, in attesa di assumere respiro nazionale (forse nel 2009), quest’anno presenta: il Parco fluviale del Nera, il Parco nazionale dei Monti Sibillini, il Parco di Colfiorito, il Parco fluviale del Tevere, il Parco del lago Trasimeno, il Parco del Monte Cucco, il Parco del Monte Subasio, Monte Peglia e Selva di Meana. Stand in abbondanza dove ottenere informazioni, presenza massiccia di associazioni tra cui Coldiretti, Bioumbria, Legambiente, quindi una serie infinita di opportunità. Dalle degustazioni di prodotti tipici locali allo stand dedicato all’animazione per bambini, con giochi, laboratori e spettacoli a tema. E le iniziative didattiche a metà fra ludico e pedagogico: si trasformano i rifiuti in giocattoli, si impara come funziona un pannello solare, si realizzano mattoni con terra e paglia, si conosce la flora della cascata, si impara a costruire aquiloni e giocattoli con legno recuperato e molto altro ancora. Siamo alle visite guidate, fiore all’occhiello della Marmore Falls, società gestrice dell’area turistica. Con guide professioniste si scende nella Grotta delle condotte, si percorrono i sentieri in notturna, si scopre il Giardino botanico, mentre animatori perfettamente travestiti portano i bimbi alla ricerca dello Gnefro, folletto delle Marmore che anima i sentieri e dimora nelle grotte della cascata. E’ possibile anche tirare con l’arco, sperimentare il canyoning discendendo le forre del circuito torrentistico appenninico, praticare il trekking lungo i percorsi della Valnerina, andare in mountain bike tra un borgo medievale e l’altro. Ce n’è davvero per tutti i gusti, senza dimenticare la parte più “culturale” della kermesse. Mostre, esposizioni e visite guidate al Museo ornitologico di Collestatte, con tanto di navetta di collegamento, sono piatti prelibati, mentre nel Centro botanico universitario presente nell’area escursionistica della cascata è possibile conoscere l’offerta del Centro di documentazione ambientale di Piediluco. Non manca proprio nulla per studiare il patrimonio naturale dell’Umbria, oppure per passare una giornata in allegria. O – perché no – per entrambe le cose. “Parchi in Festa 2008 – i colori e i sapori dell’Umbria” si svolgerà alla cascata delle Marmore (Terni) da sabato 13 settembre a domenica 14. Per accedere all’area serve il biglietto di ingresso, mentre le attività aggiuntive comprese nella manifestazione sono assolutamente gratuite (prenotazione anticipata consigliabile). A pagamento (ma con prezzo convenzionato) le attività svolte fuori dall’area, ovvero la mountain bike, il trekking, il canyoning e quant’altro. Per conoscere gli orari degli eventi, il programma completo, ottenere informazioni esaustive ed effettuare eventuali prenotazioni, si può consultare il sito Internet www.parchinfesta.com, telefonare allo 075 5001221, oppure spedire una mail all'indirizzo di posta elettronica info@parchinfesta.com
    Leggi Tutto

"Elio e le Storie Tese" per lo spot antincendi 2008
27 Agosto 2008

  • Sono arrivati alla “chetichella” cogliendo di sorpresa tutti, turisti e operatori. Hanno girato il loro spot e così come sono venuti, senza dare nell’occhio, hanno lasciato piazzale Byron. Pochi minuti di pellicola sotto la cascata delle Marmore per “Elio e le Storie Tese” – la nota band “maestra” di musica demenziale -, quelli che servivano a registrare lo spot “Campagna antincendi boschivi 2008”. Realizzato per conto del Corpo forestale dello Stato di concerto col Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, è già visibile sulle tivù nazionali. Insieme al gruppo musicale, un altro testimonial d’eccezione, Pippo Baudo, invita gli ascoltatori a chiamare il 1515 (servizio emergenza incendi) ogni qualvolta si avvisti un focolaio. Perché la scelta della location sia ricaduta sulla cascata delle Marmore è spiegato molto bene sul sito Internet della Forestale: “E’ l’acqua e non più il fuoco l’elemento chiave della campagna di informazione e sensibilizzazione per la prevenzione degli incendi boschivi 2008 del Corpo forestale dello Stato. Questa scelta per evitare di accentuare l’attenzione sulle fiamme che potrebbe portare a fenomeni di emulazione. Proprio per questo è stata scelta la spettacolare Cascata delle Marmore come set naturale dello spot, veicolo di un messaggio in positivo che pone al centro dell’attenzione la forza predominante dell’acqua sul fuoco, fonte di morte e distruzione, se fuori controllo”. Il video è serio e divertente al tempo stesso, proprio l’obiettivo mirato dal regista. Per raccontarlo utilizziamo ancora una volta il sito Web della Guardia Forestale. C’è scritto: “Una scrosciante colonna d’acqua che precipita a picco per oltre 165 metri: è la cascata delle Marmore con il suo scenario mozzafiato. In primo piano ‘Elio e le Storie Tese’, vestiti in abiti eleganti, cantano una curiosa filastrocca: non bruciare, non bruciare con il fuoco non scherzare / che se bruci la foresta viene uno che t’arresta / e la pena più leggera son quattro anni di galera / e poi costa ai cittadini un bel mucchio di quattrini / stacci attento con la fiamma che lo dico alla tua mamma / stacci attento alla foresta che poi niente più ci resta. Cambia il set, da un ambiente naturale si passa all’interno di una stanza. Pippo Baudo soffia sulla fiamma di una candela e dice: fai come me, spegni il fuoco. Se avvisti un incendio chiama il 1515 del Corpo forestale dello Stato. E’ questo il nuovo spot di trenta secondi per la Campagna antincendi boschivi 2008 del Corpo forestale dello Stato”.
    Leggi Tutto

Boom di ingressi nel ponte di Ferragosto
21 Agosto 2008

  • I dati provengono dall’assessorato al Turismo del Comune di Terni: nel mese di agosto tremila persone in più, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, hanno scelto la cascata delle Marmore come mèta di un giorno particolare. Scelta culminata nel ponte di Ferragosto, quando davvero in tanti hanno affollato i due belvedere coi sentieri del Parco. Dallo staff del management turistico trapela soddisfazione, ancora più marcata vista l’ottima riuscita dei servizi aggiuntivi. Siamo ancora in una fase preliminare (il pieno regime si prevede nella stagione 2009), ma la visita guidata nelle grotte, la visita guidata in notturna, quella animata per bambini, quella botanica e gli altri “optional” presenti nell’area hanno registrato un exploit. Prenotazioni numerose e lavoro serrato delle guide, impegnate a ritmo continuo nelle ultime settimane. Un trend destinato a crescere – dicono dagli uffici tecnici - a conferma di come la visita alla cascata delle Marmore non si esaurisca nella classica passeggiata lungo il belvedere, ma comprenda molte, molte altre cose.
    Leggi Tutto

Ok il merchandising sempre più originale
21 Agosto 2008

  • Il fumetto dello Gnefro va via “come il pane” ma anche il porta-chiavi non è male … e poi c’è la spilla, la bussola, i giochi … Senza dimenticare l’abbigliamento: cappello e t-shirt, oltre che al personale dello staff, lo si può cogliere indosso ai turisti. E’ il merchandising della cascata, da qualche tempo presente in maniera massiccia nelle biglietterie dei due belvedere. Corner dedicati dove si può trovare di tutto - dall’oggettistica ai libri -, ovviamente con unico tema di fondo: la natura, l’ambiente, la cascata delle Marmore. Prezzi accessibili e una libreria fornita di testi specifici su sport ambientali e quant’altro, stanno decretando il successo di un’iniziativa recente nata dall’idea dell’attuale management. E’ una nuova opportunità per il turista che accorre a piazzale Byron, ai piedi del salto ispiratore di famosi versi settecenteschi. Ieri la penna di un poeta o il pennello di un pittore; oggi – nel terzo millennio – può semplicemente bastare una t-shirt o un cappellino per fissare una volta per tutte il ricordo di un giorno particolare.
    Leggi Tutto

Le nuove visite guidate regine di agosto
21 Agosto 2008

  • Costituiscono la marcia in più innestata nel 2008. E basta dare un’occhiata all’home page di questo sito Web per farsi un’idea dell’investimento programmato intorno alle nuove visite guidate. Originali, alla portata di tutti, fiore all’occhiello della Marmore Falls (l’associazione di imprese che gestisce l’area turistica), le visite guidate proposte nella versione 2008 possiedono tutto per sfondare. Intanto mettono in cassa il successo registrato nel ponte di Ferragosto, quando l’alto numero di adesioni ha costretto le guide a un super-lavoro. Poi si lanciano verso la consacrazione definitiva, probabilmente non molto lontana visto il trend di crescita elevato e costante. Che sia la visita nelle grotte dentro la rupe di Marmore, che sia la visita in notturna nei sentieri del Parco, che sia la visita animata per bambini sulle orme dello Gnefro – folletto della cascata –, oppure la visita botanica, con guide esperte alla ricerca del Capelvenere o della Lingua Cervina, il risultato non cambia: si conosce la vera essenza di un luogo destinato a diventare patrimonio mondiale dell’umanità. Insomma, si vive la cascata al cento per cento, come recita il banner promozionale inserito qui a fianco. Da non perdere: chi ama l’ambiente, la natura e le attività svolte in simbiosi con essa non potrà mancare. E chi, invece, si avvicina solo oggi a questo tipo di turismo, molli gli ormeggi: gli itinerari sono adatti a tutti, anche ai più pigri. Persino le grotte non serbano ostacoli (le uniche limitazioni, in questo caso, riguardano i disabili motori e chi soffre di claustrofobia). Per saperne di più basta telefonare all’infopoint della cascata (0744 62982) o navigare nel nostro sito Internet (www.marmorefalls.it).
    Leggi Tutto

Coi cartellini più facile riconoscere la flora
11 Agosto 2008

  • Il professor Orsomando - facoltà di Botanica dell’università di Camerino - e i suoi colleghi ricercatori hanno battuto ogni centimetro dei sentieri 2 e 3. Accompagnati dalle guide botaniche della cascata hanno selezionato le specie floreali endemiche dell’area prima dare l’ok, così da regalare ai visitatori una nuova opportunità. Chi entra oggi nel Parco del belvedere inferiore, infatti, potrà saperne di più sulla Lingua cervina, sul Capelvenere, sul Corniolo, sul Carpino nero, sul Leccio e su qualsiasi altra pianta caratteristica delle Marmore. Alla base di ogni specie troverà un cartellino a indicarne le peculiarità, il nome scientifico, quello volgare, la specie, la famiglia, i principali usi officinali. Chi possiede il pollice verde e chiunque abbia un minimo di curiosità pur in mancanza di competenze specifiche, potrà farsi un’idea del valore di un’area già classificata dall’Unione Europea “di interesse comunitario” per i connotati unici dal punto di vista scientifico. L’apposizione dei cartellini è frutto del lavoro svolto dalle guide in sinergia con l’università di Camerino, stessa sinergia anima del Centro didattico, la struttura situata nel Parco del belvedere inferiore dove qualsiasi visitatore (ingresso libero) può acquisire nozioni in materia botanica. I cartellini sulle specie più rilevanti costituiscono un ulteriore passo verso il completamento del Giardino vero e proprio, previsto nel corso del 2009. Intanto nelle prossime settimane verranno segnalate anche le specie al di fuori dei sentieri 2 e 3, così da ampliare l’offerta per i turisti interessati alla flora delle Marmore e alla sua straordinaria bellezza.
    Leggi Tutto

Intorno alla Cascata: visita notturna a Carsulae
29 Luglio 2008

  • Suggestiva è dir poco. Vengono i brividi pensando a una visita guidata in notturna laddove una volta ferveva la vita della cittadina romana di Carsulae. Un centro antico, nato insieme alla via Flaminia lungo il suo asse di scorrimento nei pressi di San Gemini. Una manciata di chilometri dalla Cascata delle Marmore per cogliere i segreti del Foro, dell’anfiteatro, dei templi e dell’arco di san Damiano, reperto-simbolo di questo affascinante sito archeologico. Grazie all’evento messo in piedi dalla Soprintendenza archeologica dell’Umbria, dal Comune di Terni e dall’associazione di imprese “TerniMusei”, con un semplice ingresso “ridotto” sarà possibile accedere agli scavi dalle ore 21,30 fino alle 23, usufruendo di una visita guidata gratuita intorno a un tema specifico. Sabato 2 agosto si approfondirà il tema “Carsulae dopo i Romani: persistenze insediative”, mentre nell’altro appuntamento fissato sabato 9 agosto si parlerà di “Comunità cristiane intorno alla Carsulana Flaminia Vetus”. “Incontri + Dialoghi, CarsulaEstate 08” è il nome di questa iniziativa pensata per regalare emozioni ai visitatori. Programma: Sabato 02/08/'08 ore 21,30 Centro visita e documentazione "U. Ciotti" di Carsulae "Carsulae dopo i Romani: persistenze insediative" Visita guidata tematica a cura della dott.sa Laura Matticari Sabato 09/08/'08 ore 21,30 Centro visita e documentazione "U. Ciotti" di Carsulae "Comunità cristiane intorno alla Carsulana Flaminia Vetus" Visita guidata tematica a cura della dott.sa Laura Matticari Ingresso con biglietto ridotto: Euro 3,30. Per informazioni: Centro visita e documentazione "U. Ciotti" di Carsulae Tel. 0744 334133
    Leggi Tutto

Cresce l'informazione per i turisti
28 Luglio 2008

  • Basta dare uno sguardo ai banconi delle biglietterie: ci sono depliant, pieghevoli, opuscoli e brochure. Uno sforzo in chiave promozionale di enti e società gestori dell’area per fornire maggiori informazioni ai visitatori. Da qualche giorno chi entra negli infopoint dei due Belvedere può ritirare gratuitamente nuovi prodotti sulle opportunità presenti in Cascata e non solo. Oltre ai servizi aggiuntivi dell’area Marmore (visita in grotta, visita in notturna, fantapasseggiata ecc.) è possibile orientarsi sull’intera offerta turistica della bassa Umbria. Gli antichi borghi medioevali, la rete dei sentieri da trekking, le opportunità didattiche con fattorie e campeggi ad hoc, l’osservatorio astronomico di Cesi, i musei a carattere naturalistico-ambientale e quant’altro, a pochi minuti d’auto dalla Cascata delle Marmore. Senza dimenticare la storia, ricca e presente nei borghi, e senza dimenticare gli eventi, le sagre, le feste. Tutto a portata di mano: basta sfogliare poche pagine e si ottiene un quadro esaustivo delle proposte. Un nuovo servizio per promuovere la bellezza di territori unici, in una zona dell’Umbria che merita l’attenzione dei turisti. Attenzione in crescita: i flussi degli ultimi anni, infatti, la danno in notevole ascesa.
    Leggi Tutto

Concerto "Maree" dà spettacolo
24 Luglio 2008

  • Rimandavano ai sapori e agli odori dei souk marocchini. Veniva l’immagine del labirinto di viottoli, dei danzatori e degli acrobati di una piazza di Marrakesh. O di Tangeri, la loro città d’origine. C’erano tutte le atmosfere nordafricane nel concerto della “Tangeri cafè orchestra”, tenuto sabato 19 luglio al Parco dei Campacci. Un successo. Le oltre cento persone che hanno assistito all’esibizione di Jamal Ouassini e della sua band si sono divertite parecchio. Lungo il sentiero 5 – al belvedere superiore della cascata – hanno addirittura ballato; a un certo punto si sono alzate e a ridosso del palco, di fronte ai resti di una centrale idroelettrica ottocentesca, hanno cominciato a muoversi. D’altronde la musica invitava: ritmi arabi rielaborati attraverso uno stile proprio con strumentazione rigorosamente acustica: il qanun, il nay, il liuto, il banjo, il violino, e poi contrabbasso e percussioni. Un’ora e mezza di concerto, fin quasi alla mezzanotte, in uno scenario suggestivo alla luce dei lumini: è stato questo l’evento organizzato dentro la rassegna “Maree”, kermesse nata da un’idea del circolo Arci di Terni e sostenuta dall’Amministrazione comunale. Quello di sabato sera è stato l’appuntamento previsto in un luogo-simbolo del comprensorio ternano, la cascata delle Marmore. Ora si va nelle rovine dell’antica città romana di Carsulae, per un altro concerto (sabato 26 luglio) in un “bijou archeologico” conosciuto da turisti e appassionati del settore. Molto probabilmente “Maree, culture in viaggio” tornerà nel parco della cascata il prossimo anno.
    Leggi Tutto
bannerPopup

Orari Luglio

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali 10.00-22.00 dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00
dalle 21.00 alle 22.00
Sabato e Domenica 9.00 - 22.00 dalle 10.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 19.00
dalle 21.00 alle 22.00

Scegli la tua visita guidata

Luglio 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb