Museo Archeologico (presso CAOS)

Il museo archeologico, visitabile presso il CAOS (Centro Arti Opificio Siri) è diviso nelle due sezioni preromana e romana. Particolarmente ricca ed affascinante la prima delle due sezioni anche per il fatto che numerosi sono stati i ritrovamenti nei dintorni di Terni. Primi fra tutti gli oggetti funerari provenienti dalla grande necropoli che si estendeva dalla stazione ferroviaria fino al sito delle acciaierie utilizzata nel periodo che va dal X al VI secolo avanti Cristo. Il museo conserva anche la ricostruzione completa di una tomba “bisoma” rinvenuta nella zona di Pentima, nominata come “Tomba di Sabino e Serapia” e sicuramente inusuale per il fatto che si tratta dell’unico esempio di una sepoltura che vede insieme i resti di una coppia.

Da altri siti archeologici del circondario ternano vengono tutti quegli oggetti che gettano raggi luce sulla vita quotidiana delle popolazioni dei Naharki, gli abitanti dell’area del Nera. Quella dei Naharki si annuncia come una comunità piuttosto avanzata.

A far da cornice oggetti tornati alla luce durante lavori di scavo nelle zone di piazza Clai e nei sotterranei di alcuni palazzi storici cittadini, dai siti di Maratta Bassa, e Monte Torre Maggiore.

Non mancano, ovviamente reperti molto interessanti che sono stati rinvenuti a Carsulae e quelli provenienti dagli scavi della necropoli di San Valentino. Diverse le statue, anche se qualcuna molto danneggiata, ed i sarcofagi spesso scolpiti sui fianchi con scene di vita quotidiana.Molti di questi reperti sono di epoca romana e danno l’immagine di una città, Interamna Nahars, piuttosto ricca. Da Carsulae viene la raccolta dei “Cippi Carsulani”, monumenti sepolcrali abbastanza singolari, che sembra siano tipici della cultura dominante a Carsulae. Essi rappresentano quasi in miniatura monumenti sepolcrali maggiori di cui non è restata altra testimonianza, e documentano in qualche modo una certa influenza della cultura ellenica. Tra le pietre scolpite trova spazio anche un reperto che è il piede di una statua che, stando alla consistenza della frazione che di essa è rimasta, doveva essere di dimensioni gigantesche.

Tra i reperti d’epoca romana sono conservate numerose epigrafi e steli nonché oggetti della vita quotidiana; tutto materiale ritrovato fortuitamente durante lavori di normale amministrazione, in diverse aree del centro cittadino: da ponte Garibaldi, alla zona del Duomo, a quella intorno Palazzo Spada, ecc.

Foto

bannerPopup

Orari Luglio

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali 10.00-22.00 dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00
dalle 21.00 alle 22.00
Sabato e Domenica 9.00 - 22.00 dalle 10.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 19.00
dalle 21.00 alle 22.00

Scegli la tua visita guidata

Luglio 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb