Eventi & News

La cascata al "Salon des Vacances" di Bruxelles
29 Gennaio 2009

  • Lavoro del traduttore, lavoro della tipografia, depliant appena finiti di stampare. E’ tutto pronto per lo sbarco della cascata delle Marmore al Salon des Vacances di Bruxelles, fiera internazionale del turismo giunta alla 51esima edizione. Dal 5 al 9 febbraio la capitale belga si trasforma in snodo cruciale del settore, mèta dei principali operatori internazionali. Parola d’ordine: fare promozione, marketing, sfruttare al massimo le opportunità offerte dalla kermesse. E la cascata, uno dei siti naturalistici più visitati in ambito europeo, sarà ben rappresentata. “Allestiremo uno stand nello spazio riservato alla regione Umbria”, spiega il delegato del Comune di Terni in procinto di volare a Bruxelles. Spiega pure come l’Amministrazione intenda promuovere l’intero comprensorio, con particolare attenzione ai “gioielli di famiglia”. “Oltre alle Marmore e alle varie attrattive del territorio, punteremo su Terni città di san Valentino e sugli eventi organizzati per festeggiarne la ricorrenza (il 14 febbraio, ndr)”. Già, perché la città umbra è anche la città del santo protettore degli innamorati, quella che ne conserva le spoglie, che lo riconosce come patrono. E quella che nel mese di febbraio organizza in suo onore una serie di eventi davvero appetibili. Giorni di lavoro, quindi, per l’assessore al Turismo del Comune di Terni, Giuseppe Boccolini, e per i suoi collaboratori. Intanto gli operatori Marmore Falls, soggetto gestore dei servizi turistici in area cascata, si godono il successo delle visite guidate. I nuovi servizi come la visita alle grotte di Marmore, la visita in notturna, la visita animata per bambini, la visita botanica e quant’altro, sono andati benissimo. Pensati come opportunità aggiuntiva alla passeggiata lungo i Belvedere, non ci stupiremmo se conquisteranno la ribalta del Salon des Vacances.
    Leggi Tutto

Il cinema indiano di Bollywood sbarca alle Marmore
28 Gennaio 2009

  • Capelli neri, occhi neri, tratti somatici caratteristici di quella fascia d’Oriente oggi in grandissima espansione. La troupe indiana della “MV Films International” domenica scorsa (25 gennaio) ha girato un’oretta e mezza abbondante fra i sentieri della cascata. Sei delegati della Casa cinematografica e 3 accompagnatori di Umbria Film Commission, insieme alle guide Marmore Falls, hanno battuto in lungo e in largo piazzale Byron per poi entrare nel Parco, eccezionalmente aperto nel pomeriggio (come noto, a dicembre e gennaio i sentieri n.1, n.2 e n.3 sono chiusi per ragioni “climatico-ambientali”). “Stupendo”, avrebbero detto a conclusione del tour. Significa che probabilmente la cascata delle Marmore verrà scelta come location di una commedia interamente girata in Umbria, nuova produzione di quella Hollywood indiana denominata Bollywood. Bollywood come fusione tra Hollywood e Bombay, la più grande industria cinematografica del pianeta, il sogno di milioni di spettatori (indiani) sparsi nel mondo. Un posto dove “si producono più di 5000 film all’anno e innumerevoli videoclip musicali che mostrano agli indiani, e in tutti i Paesi dove sono presenti loro comunità, luoghi meravigliosi … ispirando nuove produzioni e generando consistenti flussi turistici”, recita il comunicato di Umbria Film Commission. Le riprese cominceranno ad aprile, sarà una commedia d’amore ambientata nel cuore verde d’Italia, per il resto bocche cucite. Una cosa però è certa: la cascata delle Marmore si conferma location attraente per una vasta gamma di produzioni cinematografiche. Anni fa, Dario Argento vi ha girato La Sindrome di Stendhal. In autunno erano stati l’attore Ethan Hawke e il regista Richard Linklater a visionare l’area. Cercavano luoghi dove ambientare una storia sulla vita di san Francesco; oggi è il turno di un’altra pellicola internazionale da distribuire dove si concentrano le comunità indiane: Kabul, Londra, Manila… E chissà, forse i ciak risuoneranno anche negli Studios Cinecittà di Papigno, due passi dalla cascata, quelli dove Roberto Benigni girò La vita è bella. Si conferma il buon lavoro di Umbria Film Commission, agenzia nata per attrarre produzioni sul territorio. E si conferma il buon lavoro delle Amministrazioni locali: dalla Regione Umbria - insieme all’Istituto per il Commercio Estero artefice del contatto col mercato audiovisivo indiano - agli assessorati al Turismo di Comune e Provincia di Terni.
    Leggi Tutto

La Betancourt ritira a Terni il premio San Valentino
21 Gennaio 2009

  • L’anno scorso era stata Kerry Kennedy, presidente della Robert F. Kennedy Foundation of Europe Onlus, a ricevere il premio "San Valentino, un anno d’amore". Per lei vi fu un’apertura straordinaria della cascata quando, accompagnata dal sindaco di Terni Paolo Raffaelli, percorse i sentieri a ridosso del salto. Domenica 25 gennaio sarà Ingrid Betancourt a ricevere il premio destinato ai più meritevoli sui temi della fratellanza e della pace. E forse – chissà - pure a lei verrà l’idea di immortalare “l’orrida bellezza” delle Marmore, decantata in passato da viaggiatori, poeti e pittori. L’attivista per i diritti umani, nata in Colombia 47 anni fa, fondatrice del partito di centrosinistra “Partido Verde Oxigeno”, riceverà il premio dalle mani del vescovo di Terni Vincenzo Paglia e del sindaco Paolo Raffaelli. Cerimonia ufficiale nella sala del Consiglio comunale domenica 25 gennaio ore 12, poi nel pomeriggio, alle 17, conferenza della Betancourt al teatro Verdi. Motivo in più per visitare la cascata delle Marmore: consumato lo spettacolo dei Belvedere basteranno pochi chilometri – appena 6 – per raggiungere Terni e ascoltare i proponimenti della colombiana, balzata alle cronache dopo il rapimento perpetrato dalle Farc (Forze armate rivoluzionarie della Colombia) durato 6 anni. “Per essere qui – racconta il vescovo Paglia – ha modificato la sua agenda di inviti che prevede più di 1200 richieste”. “Ingrid Betancourt – commenta il sindaco Raffaelli – si colloca sulla linea di fratellanza e pace che ha sempre ispirato gli ideali valentiniani…” (da Terni C’è, periodico mensile a cura dell’assessorato alla Cultura del Comune di Terni). Oltre a Kerry Kennedy, in passato il premio è stato conferito – tra gli altri - a Michail Gorbaciov, David Grossman, Ibrahim Faltas, all’associazione Anmil, ai coniugi Green e a Sari Nuseibeh.
    Leggi Tutto

Cascata & dintorni: rassegne al museo di Narni
15 Gennaio 2009

  • Il museo di Palazzo Eroli, a Narni (pochi chilometri dalla cascata delle Marmore), dopo il primo anno di attività e apertura presenta un calendario di eventi mirato alla valorizzazione sia delle proprie collezioni che del territorio. “Museo in contatto. Pagine aperte sulla città” è l’iniziativa in programma da ottobre 2008 a giugno 2009. Previsti incontri di approfondimento, eventi e riflessioni raggruppati in 5 rassegne svolte con appuntamenti a cadenza mensile. Tali rassegne sono differenziate per consentire a un pubblico il più eterogeneo possibile di trovarvi elementi interessanti. Il programma, inoltre, volge particolare attenzione ai residenti nel comune di Narni, i quali potranno usufruire dell’ingresso gratuito. Questi gli appuntamenti di dicembre 2008/gennaio 2009: • Rassegna: “Narninantitesi”: presentazione di tesi di laurea relative al tema di ricerca “Narni e la sua storia”. La rassegna prevede appuntamenti con argomenti che spaziano dall'età preistorica fino alla cultura dell'archeologia industriale. 6 dicembre 2008, ore 17 tesi: Ex Spea. Pensare il dismesso relatore Dott.ssa Gaia Cecca 9 gennaio 2009, ore 16,30 tesi: Narni in età moderna: 1500-1700 relatore Dott.ssa Simona Pesciaioli • Rassegna “Il Museo parla con…”: interviste a personaggi di rilievo culturale e sociale della città di Narni. L’intervista sarà sostenuta da giovani giornalisti narnesi. Diversi i temi trattati, dall’arte alla letteratura, dalla politica allo sport. 28 dicembre 2008, ore 16.30: Mons. Piergiorgio Brodoloni, intervistato da Marcello Guerrieri 25 gennaio 2009, ore 16,30: Prof. Roberto Stopponi, intervistato da Francesco Franceschini • Rassegna: “Occhio al particolare”: incontri di approfondimento storico-artistico. Partendo dalla collezione museale, permettono di conoscere la città e il territorio. Il tema trattato nel corso dell’anno sarà “Narnia Romana”. 20 dicembre 2008, ore 16,30: Il calendario romano 18 gennaio 2009, ore 16,30: Il banchetto romano • Rassegna “Occhio al particolare under 14”: incontri di approfondimento storico-artistico tenuti con linguaggio adatto a ragazzi e bambini in età scolare. I temi trattati sono gli stessi di “Occhio al particolare” (riservato agli adulti). 14 dicembre 2008, ore 11: Le festività romane 31 gennaio 2009, ore 17: Il banchetto romano • Rassegna “Tramando cultura”: iniziative svolte insieme alle associazioni culturali cittadine. Lo scopo è quello di entrare in contatto con chi “trama” cultura per poi “tramandarla”. 7 dicembre 2008, ore 16,30: Percorsi iconografici di San Nicola in collaborazione con Annus - Ente Corsa all'Anello 11 gennaio 2009, ore 16,30: Lettura di favole in collaborazione con la biblioteca comunale "Giovanni Eroli" di Narni Informazioni: Museo della città e del territorio tel. 0744.717117 narni@sistemamuseo.it
    Leggi Tutto

Cascata & tradizioni: la festa di S. Antonio Abate ad Arrone
12 Gennaio 2009

  • Una volta, nei borghi della Valnerina, veniva liberato un maiale che, nutrito dai paesani, al momento della vendita fruttava una somma destinata a finanziare la festa di sant’Antonio Abate. Una delle figure maggiori del cristianesimo primitivo, emblema di vita eremitica. E la valle, terra di santi, eremi e monasteri, non poteva non celebrare questo antico personaggio, così radicato nella cultura popolare che già nel XVII secolo ad Arrone - borgo medioevale intorno alla Cascata - esisteva una confraternita a lui dedicata. Si deve al gruppo dei Campanari arronesi se torna la festa di sant’Antonio Abate: “Lo facciamo per rivalutare le tradizioni popolari”, dicono, e intanto fervono i preparativi perché “di solito viene tanta gente”. L’appuntamento è fissato ad Arrone domenica 18 gennaio, quando alle ore 11 ci si ritroverà nella chiesa di S. Maria Assunta per la tradizionale Messa. Dopo sarà come nel Medioevo: allora i contadini raggiungevano il paese consegnando gli animali al parroco per la benedizione in piazza. Oggi non sono più bovini aratori adornati con fiocchi e campanelli, ma cani, gatti e in genere animali da compagnia. Però lo spirito è lo stesso: si attende la benedizione del parroco e poi via, a mangiare le ciambelle con l’anice. Esattamente come allora. Sul sito internet dei campanari (www.campanariarrone.it) si leggono addirittura i nomi delle donne impegnate a preparare le ciambelle seguendo la ricetta della signora Quintina. Sono Antonia, Anna, Claudia, Dina… che utilizzano un locale della parrocchia per poi portarle a cuocere in un forno. Antica tradizione che resiste nel tempo. Ecco gli orari della festa: domenica 18 gennaio ritrovo in piazza Garibaldi ad Arrone. Ore 11 santa Messa. Ore 11,45 benedizione degli animali. A seguire distribuzione delle ciambelle. Informazioni Comune di Arrone Tel centralino: 0744 387611 www.comune.arrone.terni.it
    Leggi Tutto

Cascata & centauri: al via il "Mototrip" città di Terni
07 Gennaio 2009

  • Ufficialmente quella dell’undici gennaio 2009 è l’edizione 24, ma in realtà sono trascorsi molti più anni da quando un “oscuro” motociclista ternano, nei primi Settanta, decise di “purgarsi” dalle tossine natalizie salendo in moto sulla montagna della Croce. Rimase talmente colpito dal tepore di quota 1000, dal sole e dalla natura – in contrasto con la nebbia cittadina – che eccoci qua: domenica parte il “Mototrip”, primo evento motociclistico amatoriale dell’anno, stabilmente sopra i mille iscritti da tutta Italia con tanto di ospiti famosi (vedi Guido Meda e una serie di noti giornalisti nell’edizione dell’anno scorso). Moto di qualsiasi genere – strada, fuoristrada, cross, enduro, trial, epoca ecc. -, percorsi di un centinaio di chilometri a sorpresa, pranzo finale a base di prodotti tipici della bassa Umbria. Che è terra bellissima, e i centauri la potranno ammirare perché il tragitto del “Mototrip città di Terni” sarà rispettoso dell’ambiente. Anzi, aiuterà a scoprirlo grazie al lavoro degli organizzatori, impegnati nel segnalare gli angoli più suggestivi. Ci vuole poco a riassumere il regolamento: manifestazione aperta a chiunque possieda una moto contemplata dal codice stradale, assolutamente non agonistica, adatta a donne e bambini. Una scampagnata tra amici capace di diventare nel tempo uno degli eventi motoristici più importanti dello Stivale. E poco importa se non si vince nulla: basta il ricordo di una bella giornata e il delizioso pranzo finale. Già aperte le iscrizioni, sabato 10 gennaio check-in in segreteria, domenica 11 partenza fissata alle ore 10. Un modo diverso per conoscere le attrattive del territorio e, perché no, fare un salto alla Cascata delle Marmore, appena accanto ai luoghi del “Mototrip”. Informazioni e iscrizioni: “A.S. Mototrip citta' di Terni” c/o Studio Bicorgna Via Borsi, 2, 05100 - Terni (TR) Tel: 0744 221706 Fax: 0744 227658 Website: www.mototrip.it E-Mail: info@mototrip.it
    Leggi Tutto

Epifania, la Befana scende in canoa lungo il fiume Nera
30 Dicembre 2008

  • Loro lo sanno e il 6 gennaio, fedeli negli anni, aspettano al freddo l’arrivo della Befana. Ma ne vale la pena perché questa Befana scende in canoa lungo il fiume Nera. E che spettacolo! Nel corso d’acqua secondo in Italia per costanza di portata, immerso in una natura rigogliosa, a monte della cascata delle Marmore (appena 4 chilometri), in canoa canadese dopo un tragitto di 300 metri. Loro lo sanno, quel centinaio di persone che da una decina d’anni si gustano lo show. All’imbrunire (ore 17.30 circa) si assiepano al centro canoe di Arrone, a ridosso di uno dei borghi medioevali più belli dello Stivale. Aspettano finché arriva lei, la Befana, col suo carico di caramelle, dolci e dolcetti da distribuire ai bambini, veri protagonisti dell’evento. E’ una bella iniziativa la “Fiaccolata della Befana”, giunta alla sua decima edizione. Pensata e realizzata dal “Gruppo Canoe Terni”, circolo di appassionati dediti alle competizioni agonistiche ma sempre più spesso impegnati in attività socio-culturali. Una decina di canoe canadesi, altrettanti atleti del gruppo muniti di fiaccola che accompagnano la Befana, collega debitamente travestito. Evento da non perdere, entrato nel carnet degli spettacoli tradizionali della Valnerina. Appuntamento il 6 gennaio, ore 17.30 circa, al centro canoe di Arrone. Info: Comune di Arrone Tel. centralino: 0744 387611
    Leggi Tutto

Il presepe vivente degli innamorati a san Valentino
29 Dicembre 2008

  • Il presepe vivente di san Valentino – a Terni – è davvero un presepe speciale. Nessun altro, infatti, può legare due amori con la “a” maiuscola come l’evento organizzato nella prima periferia cittadina. E’ l’amore per il Signore, quello celebrato con la Natività, ed è l’amore terreno, quello tra fidanzati, perno dell'esistenza umana. Perché i 24 ambienti, gli 8.000 metri quadrati, i 160 figuranti, i 50 animali, i pastori, i Re magi, il boscaiolo, il falegname, lo scalpellino… stanno lì, a due passi dalle reliquie del santo protettore degli innamorati. San Valentino, patrono della città di Terni, riposa accanto al presepe, nella basilica a lui dedicata. Riposa custodendo le mille leggende nate in suo nome, tramandate nelle culture mondiali, dal Giappone agli Stati Uniti, dall’America Latina all’Asia all’Oceania. Ma al patrono di Terni, caduto martire il 14 febbraio 273 sotto l’imperatore Aureliano, se ne lega una straordinaria: Sabino e Serapia innamorati persi, centurione romano lui (pagano), ragazza ternana lei (cristiana) e Valentino - all’epoca vescovo della città - capace di sposarli nel segno dell’amore nonostante tutto. C’è il presepe vivente e c’è san Valentino, occasione per visitare la cascata della Marmore e raggiungere il colle della basilica a un quarto d’ora di macchina. “Cominciò tutto l’anno scorso tra i genitori dei bimbi della scuola materna – racconta al Messaggero Fabio Matteucci, organizzatore del presepe insieme al Comune di Terni -. Quest’anno tante altre persone ci hanno aiutato”. Gesù è un bimbo nato un mese fa, Maria e san Giuseppe i suoi genitori. Il fuoco illumina gli ambienti, gli oggetti costruiti in legno. Ingresso libero dalle ore 16.30 alle ore 20.30 il 26,27,28 dicembre 2008, il primo e il 6 gennaio 2009. Una vera “chicca” in attesa degli Eventi Valentiniani, di contorno alla festa degli innamorati celebrata in tutto il mondo il 14 febbraio, giorno di san Valentino. Info: IAT del Ternano Tel. 0744 423047
    Leggi Tutto

Natale in cascata: il presepe vivente di Arrone
23 Dicembre 2008

  • Per Arrone è l’evento. Ma non solo per Arrone: il presepe vivente allestito nell’antico borgo a 6 chilometri dalla cascata delle Marmore, a detta della critica costituisce un evento per l’intera Umbria, tanta la bellezza e la suggestione delle rappresentazioni. Nato 15 anni fa da un’iniziativa della Pro-loco, riscosse talmente successo da costringere gli organizzatori a creare un apposito comitato, che oggi se ne occupa insieme all’altra associazione-simbolo del nucleo medioevale: “Il Comitato del Castello”. Oltre 100 figuranti, locali pubblici trasformati negli ambienti dell’Eucarestia e dell’Ultima Cena, torre civica adibita a corpo di guardia per il censimento, piazzetta di san Giovanni utilizzata per l’Annunciazione. Nei locali offerti dagli abitanti del castello la rappresentazione degli antichi mestieri, con occhio particolare alla scena del grano, quindi il moto del frantoio, la macinatura della farina, la lavorazione del pane. E poi la scenografia della pastorale nelle rocce sottostanti la torre, il mercatino (dove Giuseppe e Maria sono alla ricerca di una locanda) lungo la via principale, infine la capanna che per volontà del comitato rispecchia i dettami dell’artista scomparso Luciano Tomassucci, molto amato ad Arrone . Commento musicale e parlato vengono diffusi per tutto il castello, mentre le macchine per il fumo, quelle produttrici di finta neve, le amplificazioni centralizzate e gli effetti luminosi completano l’opera. Questo è il presepe vivente di Arrone, appuntamento tradizionale capace di mobilitare l’intero paese e motivo di orgoglio sia dei cittadini che della pubblica Amministrazione. Le date previste per le rappresentazioni – svolte dalle ore 17 in poi - sono il 26 dicembre, il primo e il 6 gennaio, con eventuale recupero il 4 gennaio in caso di maltempo. L’ingresso è libero e gratuito così come le visite guidate lungo il percorso. Difficile aggiungere altro, se non un “ringraziamento” al fascinoso castello degli Arroni (location del presepe), determinante nel convincere la produzione di Canale 5 a girare in questi luoghi le scene più belle della vita di Padre Pio. Informazioni: Comune di Arrone Tel. centralino: 0744 387611
    Leggi Tutto

Natale in cascata: il "Sentiero dei presepi"
23 Dicembre 2008

  • Antica via di collegamento verso Spoleto, battuta nei secoli da pastori, artigiani e carbonai, una vecchia mulattiera diventa “Sentiero dei presepi”, dove si può ammirare la Natività nel buio di una grotta naturale, l’Annunciazione nell’oscurità di una chiesa romanica, l’Ultima cena dentro un’edicola votiva e via discorrendo. Tutte rappresentazioni artistiche realizzate dagli studenti di Montefranco e Ferentillo insieme ai ragazzi dei centri giovanili e delle comunità terapeutico-riabilitative. Una zona affascinante della Valnerina a un tiro di schioppo dalla cascata delle Marmore, lungo quel sentiero Gabbio-Nicciano appena riaperto al trekking. La kermesse prende forma il 6 gennaio 2009: si parte alle ore 10.30 dalla chiesa di Santa Maria a Ferentillo per arrivare a Nicciano dopo un’oretta abbondante di cammino. Santa Messa nella chiesa del borgo, quindi ritorno attraverso la mulattiera trasformata in “Sentiero dei presepi”. Visibile il lavoro dei ragazzi eseguito con materiali naturali, soprattutto legno e cartone. Nel primo pomeriggio si saranno già visitate le edicole religiose di san Rocco e santa Lucia, il paese di Gabbio con la chiesa di san Vincenzo Martire (di origine romanica, all’interno affreschi cinquecenteschi di Francesco da Lugnano), la chiesa di san Michele Arcangelo a Nicciano risalente al XVI secolo. Alle ore 15 ancora a Ferentillo per assistere all’esibizione dei Cantori della Valnerina, fino al momento clou: la discesa della Befana (foto in alto) dal campanile della chiesa di santa Maria. Poi Befana mica tanto, visto trattasi di splendida ragazza locale. In definitiva, una bella giornata natalizia agevolata dalla supervisione delle guide Cai (Club alpino italiano).
    Leggi Tutto
bannerPopup

Orari Ottobre

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali 10.00 - 18.00 SOLO il VENERDÌ':
dalle 12.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00
Sabato e Domenica sabato 10.00 - 20.00
domenica 9.00 - 20.00
dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00
Festivi e Speciali:
4/10
9.00 - 20.00 dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00

Scegli la tua visita guidata

Ottobre 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb