Eventi & News

Nasce "Parco è", ambiente e cultura lungo il corso del Tevere
12 Novembre 2008

  • E’ un progetto sviluppato in sinergia fra Regione Umbria, Province di Perugia e Terni, società cooperativa Sistema Museo. Si chiama “Parco è” e rappresenta un modo nuovo di vivere il Parco fluviale del Tevere. Uno spicchio d’Umbria fatto di monti, acque, tradizioni, prodotti tipici: da monte Castello di Vibo fino ad Alviano, il Parco disegna un percorso di circa 50 chilometri seguendo il fiume Tevere, ora tranquillo, ora “nervoso” fino all’approdo nel lago di Corbara e nell’Oasi di Alviano. “Un’iniziativa nata per far conoscere a tutti, grandi e piccini, che il Parco c’è e vuol essere protagonista delle funzioni assegnategli”, spiega il presidente dell’Ente Isauro Grasselli. Il progetto mira a promuovere la conoscenza delle risorse ambientali, storiche, antropologiche presenti nell’area grazie a una serie di iniziative previste nei mesi di novembre e dicembre 2008. Quattro le attività: • Parcheologico: percorsi archeologici tra Orvieto, Montecchio, Baschi e Todi. Le date in programma sono: 13 e 23 novembre, 4 e 6 dicembre 2008 • I sapori del parco: percorsi enogastronomici sulle tracce del passato lavorativo di questo territorio. Le date in programma sono: 17 e 30 novembre, 3, 7, 15 e 17 dicembre 2008 • Tra parco e arte: percorsi culturali alla scoperta dei borghi minori e delle loro emergenze storico-artistiche. Le date in programma sono: 8, 14, 18 e 28 dicembre 2008 • Natural...mente parco: escursioni sul territorio finalizzate alla conoscenza diretta delle realtà naturalistiche. Le date in programma sono: 29 novembre, 6 e 13 dicembre 2008 Da sottolineare l’attenzione rivolta alla scuola, indirizzata verso le esigenze di bambini e ragazzi che la frequentano. Per loro c’è “Il Parco per i più piccoli”, attività didattiche interattive capaci di stimolare fantasia e creatività. Si va dalla lavorazione dell’argilla alla scoperta dei segni lasciati dagli uomini nel corso dei millenni. Dai giochi per conoscere gli strumenti agricoli all’invasione/fuga da un castello fino alla realizzazione di maschere da palcoscenico. Dulcis in fundo, il concorso di idee e disegni per la scelta di una mascotte del Parco destinata a sostenere le attività future dedicate al rapporto con ambiente e territorio. Ogni settimana è possibile informarsi su attività, date e orari dell’evento visitando il sito internet www.sistemamuseo.it Per informazioni: Soc. coop. Sistema Museo Tel. 199.151.123* www.sistemamuseo.it infoline@sistemamuseo.it *Costo della chiamata da telefono fisso di Telecom Italia, 10 centesimi al minuto IVA inclusa senza scatto alla risposta, tutti i giorni, 24/24 h. Per chiamate originate da altro operatore i prezzi sono indicati dal servizio clienti dell’operatore utilizzato Parco Fluviale del Tevere Piazza Umberto I, n°16 05020 • Civitella del Lago (TR)
    Leggi Tutto

In elicottero sulla cascata. Allo studio un nuovo servizio
12 Novembre 2008

  • Quasi cento persone, 18 voli tra le ore 15 e le 17, 2 elicotteri, 5 voli aggiuntivi rispetto a quelli prenotati, qualcuno rimasto a terra perché più non si poteva. Il volo in elicottero sopra la cascata delle Marmore si è rivelato un successo clamoroso. “Abbiamo dato il massimo; ci dispiace non aver soddisfatto tutte le richieste, ma un simile exploit non ce lo aspettavamo”, ammette Carlo Andreucci, presidente dell’agenzia viaggi 165m Travel curatrice dell’evento. E già, la ressa all’aviosuperficie di Maratta – prima periferia di Terni – non era stata messa in conto. Ma evidentemente il tam tam ha funzionato, Stampa e Tv hanno lavorato bene e poi la cascata, col suo panorama mozzafiato, ha fatto il resto. Così davvero in tanti hanno deciso di passare una domenica diversa – quella del 26 ottobre – concedendosi un tour panoramico prima sulla cascata delle Marmore, poi sul lago di Piediluco. Quindici minuti sui mezzi della Laboratorio Tevere, società romana specializzata in voli turistici che vanta fra i piloti Gianni Bugno, l’ex campione del mondo di ciclismo. Domenica l’hanno riconosciuto in molti alla guida del secondo elicottero. Soddisfazione degli organizzatori, soddisfazione dei turisti, prospettive per il futuro: quello che doveva essere un evento promozionale collaterale alla manifestazione della Lilt (Lega italiana per la lotta contro il tumore) - presente alle Marmore con stand informativi in occasione della giornata dedicata alla prevenzione del cancro alla mammella - si è rivelato un imput interessante per la prossima stagione.
    Leggi Tutto

Cascata & dintorni: novembre col vino novello
11 Novembre 2008

  • All’inizio c’era qualche apprensione. “La siccità estiva e l’eccesso di piogge nel periodo della fioritura non promettevano bene”, spiegano i responsabili di due aziende vinicole locali sulle pagine del Messaggero. Però al momento clou ecco la sorpresa: “Quei fattori hanno limitato la quantità del raccolto, ma nel corso della vendemmia abbiamo constatato come l’uva fosse di grande qualità”. Non poteva cominciare meglio novembre, mese della festa di san Martino, dell’assaggio di vino e olio novelli accompagnati da castagne, tartufo, salsicce, porchetta, gnocchi, castrato… Prodotti tipici locali a braccetto con arte e cultura grazie alle suonate di strumenti tradizionali, alle recite di poesie e quant’altro. Se qualcuno immaginava spento l’autunno da queste parti, sbagliava di grosso. Tutto intorno alla cascata delle Marmore feste, assaggi, kermesse con tanto di aziende agrarie aperte ai turisti, così da promuovere le produzioni. Impossibile stilare un elenco: dai borghi della Valnerina, alle Terre Arnolfe, all’Amerino e al Narnese c’è solo l’imbarazzo della scelta. Si opta per l’una o l’altra iniziativa, di sicuro si beve vino buono e si mangia bene. Il condimento? Olio extravergine d’oliva Dop Umbria, dove Dop sta per denominazione di origine protetta. L’ennesimo motivo per visitare la cascata d’autunno lasciando da parte la caratteristica del “mordi e fuggi”. Novembre, infatti, merita qualche giorno per tuffarsi in un mondo di sapori genuini e cultura popolare.
    Leggi Tutto

La "Storia fatata" della cascata conquista i bambini
08 Novembre 2008

  • Giulia è una bambina di 9 anni venuta coi genitori a visitare la cascata delle Marmore. Arriva dal Veneto; l’accento non lascia dubbi. Si blocca davanti al cartone dello Gnefro, folletto posizionato all’ingresso della biglietteria in formato gigante. Serve per promuovere il fumetto “Storia fatata di una cascata”. Siamo nel belvedere superiore in una mattina d’agosto. Giulia comincia a leggere il libro – quello incollato sul pupazzo – dimenticando ogni cosa. Viene rapita dalla storia del pastore Velino e della ninfa Nera, leggenda tramandata nei secoli che fa nascere il salto delle Marmore dal loro amore. Legge, legge … costringendo mamma e papà ad attenderla fino all’ultima pagina; solo dopo può cominciare la visita. Giulia è un nome inventato ma l’episodio è accaduto davvero. Anzi, a dir la verità accade spesso quando nei “Ticket office” entrano bambini. E’ il segno del successo di “Storia fatata di una cascata”, fumetto nato dalla fantasia degli operatori impiegati nell’area turistica. Successo talmente grande da costringere probabilmente la casa editrice a una ristampa. I ragazzi dello staff hanno lavorato sodo per illustrare la leggenda del pastore Velino, della ninfa Nera (il fiume Velino si getta sul Nera dalla rupe di Marmore, ndr) e del loro amore talmente forte da vincere l’ira degli dei. Tre mesi di fatica – ma anche divertimento – ripagati dall’apprezzamento dei bambini che sempre più spesso escono dalle biglietterie con una copia appena acquistata. D’altronde bastano le prime righe per venire rapiti: Tanto tempo fa il mondo era diverso da oggi. C’era la Terra di Qua abitata da umani e animali, e c’era la Terra di Là, mondo di fate e creature soprannaturali. La nostra storia comincia da qui … cioè, volevo dire dalla Terra di Qua …
    Leggi Tutto

La cascata su Topolino: esibizione del mago Papernova
04 Novembre 2008

  • “Alla cascata delle Marmotte, le marmotte non dormono… perché c’è molta agitazione!”. Già. Il mago Papernova si esibirà per conto dello zio Paperone, produttore tv dello show Fuga dalla cascata. E “dovrà battere tutti i record d’ascolto!”, ammonisce il papero più ricco del mondo. L’ultimo numero di Topolino, in edicola oggi 4 novembre 2008, riserva una bella sorpresa alla cascata delle Marmore… pardon, delle Marmotte. Quel mago di Paperoga è il titolo del primo capitolo di una storia gagliarda, destinata a concedere l’epilogo nella prossima uscita del fumetto, tempo una settimana. Storia chiaramente ispirata all’esibizione del mago Casanova per conto di Striscia la notizia (foto in basso), il telegiornale satirico di Ricci & company. Circa un anno fa, il mago fallì clamorosamente: non riuscì a fuggire da una cassaforte chiusa a catena, posta laddove il fiume Velino si getta nel Nera. Non rischiò la pelle (era un trucco illusionistico), ma fallì. Ora tocca a Papernova. La prova è la stessa, la cascata non è “delle Marmore” ma “delle Marmotte”, gli aiutanti non sono i ragazzi della Marmore Falls (società gestrice dei servizi turistici nell’area) ma Paperino e Paperoga. Il produttore non è Berlusconi ma zio Paperone. Tutto è pronto: per sapere se il mago-papero sarà più lesto di quello in carne e ossa basterà leggere il prossimo numero di Topolino. Scherzi a parte, nessuno si aspettava che la cascata finisse sul fumetto più famoso del mondo. Una bella soddisfazione per gli operatori turistici, sorpresi e contenti allo stesso tempo di rientrare nei progetti editoriali di un colosso come la Walt Disney. E anche una notevole accelerazione in fatto di marketing, vista l’ampia diffusione del fumetto, uno dei pochi capace di bucare le generazioni.
    Leggi Tutto

Progetto "Montagna ternana": vacanze fra storia e natura
03 Novembre 2008

  • Va dalle Terre Arnolfe, laddove i Longobardi elessero il borgo di Cesi caposaldo del territorio, alla cascata delle Marmore, nel cuore del Parco fluviale del Nera. In mezzo la valle del Serra, ricca di riferimenti storico-culturali, attraversata dall’antica via Flaminia un tempo naturale collegamento verso Spoleto. E’ La montagna ternana - sistema turistico degli antichi borghi - dove la natura odora ancora di buono. Non solo uno slogan, ma un progetto concreto capace di proporre itinerari complementari alla rinomata visita lungo piazzale Byron, ai piedi della cascata più alta d’Europa. Frutto della collaborazione fra Comune di Terni e Circoscrizioni – esattamente la IV, la V e la VI, quelle a ridosso dell’area – ha il merito di offrire vaste opportunità agli amanti di un turismo particolare, mix di natura, ambiente, sport, enogastronomia, storia e cultura. Davvero molte le proposte: si va dal volo libero giù dalla montagna di Cesi (parapendio), alla visita alla grotta Eolia e alle gole del Serra, in massima sicurezza grazie al lavoro di istruttori abilitati. C’è inoltre l’offerta didattica, con musei naturalistici, centri di documentazione, laboratori universitari, campeggi e fattorie nati per coniugare divertimento a voglia d’imparare. Senza dimenticare i “pacchetti” organizzati dall’agenzia 165m Travel, rivolti a chi gradisce soggiornare in loco. In questo caso si gode di numerosi servizi, dai bus-navetta per i trasferimenti, alle visite guidate ed altro ancora. Insomma, c’è tutto per concedersi una vacanza al riparo dallo stress quotidiano. Informazioni e prenotazioni: Agenzia viaggi 165m Travel tel. 0744 429255 / fax 0744 404235 e-mail: 165m_travel@libero.it ; Web: www.lamontagnaternana.it
    Leggi Tutto

Cascata rosa per prevenire il tumore alla mammella
28 Ottobre 2008

  • “Uno spettacolo”. E’ il commento secco di Stefano Notari, dirigente della Marmore Falls, associazione di imprese che gestisce i servizi turistici nell’area cascata. Si riferisce all’evento organizzato dalla Lega italiana per la lotta contro il tumore – Lilt, sezione provinciale di Terni – domenica 26 ottobre: in quell’occasione dalle ore 17 i turisti accorsi quasi fossimo in pieno agosto (diverse migliaia, davvero un boom sorprendente) hanno ammirato il salto sotto una luce diversa. L’hanno visto “in rosa”, grazie all’azione di fumogeni attivati dalle guide dello staff, alcune addirittura arrampicate lungo il costone. Risultato originale: per 15 minuti un “nastro rosa” ha avvolto le acque (foto) donando un senso compiuto alla campagna Lilt. Campagna di sensibilizzazione sul tema della prevenzione del cancro alla mammella, cui la sezione locale dell’associazione ha dedicato il mese di ottobre. “La parola d’ordine è prevenire – spiega Franco Buzzi, presidente provinciale Lilt -, perché è accertato che il 70 per cento dei tumori si lega a stili di vita sbagliati”. E sensibilizzazione è stata. Domenica lungo piazzale Byron molti turisti si sono fermati nello stand Lilt per chiedere informazioni, proprio lo scopo della manifestazione. Oltre ai fumogeni, pure il volo in elicottero sulla cascata – anch’esso organizzato domenica pomeriggio – ha ancorato finalità turistiche a campagna informativa. Dopo le Marmore, infatti, i mezzi forniti dalla società romana Laboratorio Tevere hanno sorvolato il lago di Piediluco dove, fra le acque, galleggiava un’immensa scritta in polistirolo: “prevenire è vivere”.
    Leggi Tutto

Volo in elicottero sulla cascata, successo clamoroso
27 Ottobre 2008

  • Quasi cento persone, 18 voli tra le ore 15 e le 17, 2 elicotteri, 5 voli aggiuntivi rispetto a quelli prenotati, qualcuno rimasto a terra perché più non si poteva. Il volo in elicottero sopra la cascata delle Marmore si è rivelato un successo clamoroso. “Abbiamo dato il massimo; ci dispiace non aver soddisfatto tutte le richieste, ma un simile exploit non ce lo aspettavamo”, ammette Carlo Andreucci, presidente dell’agenzia viaggi 165m Travel curatrice dell’evento. E già, la ressa all’aviosuperficie di Maratta – prima periferia di Terni – non era stata messa in conto. Ma evidentemente il tam tam ha funzionato, Stampa e Tv hanno lavorato bene e poi la cascata, col suo panorama mozzafiato, ha fatto il resto. Così davvero in tanti hanno deciso di passare una domenica diversa – quella del 26 ottobre – concedendosi un tour panoramico prima sulla cascata delle Marmore, poi sul lago di Piediluco. Quindici minuti sui mezzi della Laboratorio Tevere, società romana specializzata in voli turistici che vanta fra i piloti Gianni Bugno, l’ex campione del mondo di ciclismo. Domenica l’hanno riconosciuto in molti alla guida del secondo elicottero. Soddisfazione degli organizzatori, soddisfazione dei turisti, prospettive per il futuro: quello che doveva essere un evento promozionale collaterale alla manifestazione della Lilt (Lega italiana per la lotta contro il tumore) - presente alle Marmore con stand informativi in occasione della giornata dedicata alla prevenzione del cancro alla mammella - si è rivelato un imput interessante per la prossima stagione. Ed ora Marmore Falls (società gestrice dei servizi turistici nell'area), Comune di Terni e Atc (azienda locale di trasporto pubblico che gestisce l’aviosuperficie), cominceranno a lavorare sodo per rendere permanente il “volo turistico in elicottero sopra la cascata delle Marmore”. Naturalmente, data la complessità del servizio, solo su prenotazione e salvo raggiungimento del numero minimo di adesioni. Informazioni e prenotazioni volo in elicottero: Agenzia viaggi 165m Travel tel. 0744 429255
    Leggi Tutto

In elicottero sulla cascata. Domenica 26 nuovo servizio
22 Ottobre 2008

  • Dovrebbe essere bello. Tanto. Per questo Atc (azienda di trasporti consorziali del comune di Terni) e Marmore Falls (società gestrice dei servizi turistici della cascata), ci hanno pensato. L’hanno chiamato Vola sulla Cascata scegliendo un nome già tutto un programma… e chi non vorrebbe, sopra tale spettacolo? Domenica 26 ottobre nasce il volo turistico in elicottero sulla cascata delle Marmore e sul lago di Piediluco, occasione imperdibile per i cacciatori di emozioni forti. C’è l’accordo con la società romana “Laboratorio Tevere”, fornitrice di mezzi e piloti, c’è la disponibilità dell’aviosuperficie di Terni, base attrezzata per questo genere di servizi. E allora bisogna volare: domenica 26 ottobre, dalle ore 15 alle 17, massimo 5 persone alla volta per un giro in elicottero di 10/15 minuti. In quota sopra la cascata delle Marmore, in quota sopra il lago di Piediluco; due “chicche” da veri intenditori. Per usufruire dell’opportunità basta iscriversi entro le ore 13 di sabato 25 ottobre telefonando al numero 0744 429255, recapito telefonico dell’agenzia viaggi 165mTravel. Al momento si tratta di un servizio sperimentale, ma l’obiettivo dichiarato - se i turisti dimostreranno apprezzamento – è quello di renderlo standard, presumibilmente nei giorni di massima affluenza. L’iniziativa si lega a una kermesse più ampia, organizzata in collaborazione con la sezione provinciale ternana della Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt). Il sorvolo in elicottero, ma anche il “nastro rosa” destinato a colorare per un quarto d’ora le acque della cascata (a partire dalle 17, domenica 26 ottobre) vogliono catalizzare l’attenzione verso un tema cruciale come quello della prevenzione del tumore al seno. A ciò mira il “nastro rosa”, ottenuto grazie a un gioco di fumogeni sul pelo dell’acqua. Informazioni e prenotazioni volo in elicottero: Agenzia viaggi 165m Travel tel. 0744 429255
    Leggi Tutto

Intorno alla cascata: festival "Cinema &/è Lavoro"
10 Ottobre 2008

  • “Cinema e lavoro è un abbinamento che trae origine da due forti motivi di interesse. Il lavoro… uno dei problemi principali per la società attuale… il cinema… l’arte di questo secolo… il modo con il quale la società industriale e post-industriale ha raccontato se stessa… Cinema &/è Lavoro vuole coniugare… queste due istanze”. Sono parole di Steve Della Casa, direttore artistico del Festival cinematografico giunto alla sesta edizione, “di scena” a Terni dal 14 al 18 ottobre . Un Festival “a tema”, col lavoro, le sue problematiche – la sicurezza in primis –, i suoi risvolti sociali, posti al centro di una rassegna che tuttavia non rinuncia a divertimento e leggerezza. Dentro al cartellone, tra proiezioni di film, documentari e cortometraggi, c’è spazio anche per mostre, spot, dibattiti, produzioni “giovani” degli studenti di Scienze e tecnologie della produzione artistica, corso di laurea attivato a Terni dall’università di Perugia. Impossibile elencare tutti gli appuntamenti programmati tra il cinema Fedora, palazzo Primavera e le aule universitarie. C’è il film sulla tragedia torinese dell’acciaieria ThyssenKrupp, proprio quella fabbrica intorno alla quale si è sviluppata la città di Terni. Ci sono gli incontri con Gabriele Salvatores, Margherita Bui, Monica Guerritore, l’ex ministro del Lavoro Cesare Damiano. C’è il concorso online “My job”, grazie al quali filmati di qualsiasi genere (max 5 minuti) vengono votati sul sito www.cinemaelavoro.com. C’è la collaborazione con l’Anmil (associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro), con l’associazione "Articolo 21", altro e altro ancora. L’appuntamento è a Terni, 7 chilometri dalla cascata delle Marmore, dal 14 al 18 ottobre. Cinema &/è Lavoro Informazioni: tel. 0744 579055 fax. 0744 226908 www.cinemaelavoro.com Foto in basso: la mostra Vita da set di Carlo Riccardi (2007)
    Leggi Tutto
bannerPopup

Orari Settembre

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali 10.00 - 22.00 dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00
dalle 20.00 alle 21.00
Sabato e Domenica 9.00 - 22.00 dalle 10.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00
dalle 20.00 alle 21.00

Scegli la tua visita guidata

Settembre 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb