Eventi & News

Scuole in gara per nominare i sentieri della cascata
10 Dicembre 2009

  • “Davvero non ce lo aspettavamo”. Bastano le parole dell’assessore al Turismo del Comune di Terni, Roberto Fabrini, per descrivere la sorpresa degli organizzatori quando hanno contato le mail giunte nella casella di posta elettronica. Una cinquantina di classi hanno partecipato al concorso indetto per nominare i sentieri della cascata delle Marmore. “Come ti chiami… Come mi chiamo?” è il titolo del bando lanciato dal Comune, dalla Provincia e dall’associazione temporanea d’imprese 165 Marmore Falls, soggetto gestore dei servizi turistici nell’area. Il concorso, riservato alle classi quinta elementare, prima e seconda media degli istituti provinciali, prevede “l’assegnazione del nome ai 6 sentieri che si snodano all’interno dell’area della cascata delle Marmore, attualmente identificati con i numeri 1, 2, 3, 4, 5, 6, e l’elaborazione di un breve testo che descriva le motivazioni della scelta. Ogni classe partecipa proponendo al massimo un nome per ogni singolo percorso e può vincere solo per un sentiero”. Adesioni non solo dal Ternano, ma da tutta la provincia: oltre alle scuole di Terni, Arrone e Stroncone, infatti, anche gli istituti di Baschi, Guardea ed altri ancora. Il progetto è curato in sinergia con i centri di educazione ambientale (CEA) del territorio, ovvero il centro botanico della cascata (foto in alto), il centro di documentazione di Piediluco, il museo ornitologico e micologico di Collestatte. Tre strutture fruibili sia dai visitatori che da insegnanti e scolaresche. E proprio i CEA, in futuro, giocheranno un ruolo decisivo riguardo al turismo scolastico, risorsa che già rappresenta un punto di forza della cascata. I dati completi non sono ancora disponibili, ma le visite al centro botanico situato nel belvedere inferiore e i laboratori svolti al suo interno registrano un aumento del 400 per cento, passando da quota 1.214 nel 2008 a quota 4.552 nel 2009. Inoltre le operatrici del centro sono state scelte dalla Regione per insegnare l’educazione ambientale agli studenti umbri (una prima uscita è stata effettuata a Spoleto). Quanto al concorso, la premiazione delle classi vincitrici avverrà a febbraio: 200 euro, più attività didattica gratuita nel parco delle Marmore.
    Leggi Tutto

Il Centro botanico della cascata riferimento delle scuole umbre
23 Novembre 2009

  • L’obiettivo è quello di arrivare agli studenti, alle loro famiglie, quindi ai cittadini. Il mezzo prescelto è la formazione degli insegnanti scolastici, nonché degli operatori attivi presso i Centri di educazione ambientale (CEA) riconosciuti dalla Regione Umbria. L’oggetto è un nuovo sistema di insegnamento dell’educazione ambientale, termine generico in cui ricade la sensibilizzazione verso i temi ecologici e l’attuazione di pratiche quotidiane in sintonia con l’ambiente. L’Ufficio regionale C.R.I.D.E.A. – dove l’acronimo sta per Centro regionale per l’informazione, la documentazione e l’educazione ambientale – ha così messo a punto (e finanziato) un piano basato sull’insegnamento legato al divertimento, connubio già dimostratosi vincente se applicato alle giovani leve. E dopo il seminario svolto nell’isola Polvese ad aprile, si è passati dalle parole ai fatti. Coinvolte decine di scuole e Centri di educazione ambientale in tutta l’Umbria, a rappresentare il territorio ternano c’erano le operatrici del Centro direzionale didattico della cascata delle Marmore. Struttura che nel dicembre 2008 è stata accreditata come centro C.R.I.D.E.A., sistema formato da soggetti pubblici (Regione, Provincie, Comuni) e privati (associazioni, cooperative, aziende…) teso a favorire lo sviluppo sostenibile, supportato dai Ministeri dell’Ambiente e della Pubblica istruzione. Dal 17 al 20 novembre le ragazze del centro didattico hanno partecipato al laboratorio attivato a Spoleto insieme alla scuola elementare locale “Le Corone” e alla compagnia teatrale perugina “Fontemaggiore”. Il tema dei rifiuti come nessuno aveva mai pensato di affrontarlo, spiegato attraverso la fantasia di insegnanti, attori e operatori: alla fine ne è uscita una vera rappresentazione teatrale allestita dagli studenti spoletini nei locali della scuola, davanti a istituzioni, genitori e semplici cittadini spinti dalla curiosità. Quattro spettacoli sul tema del riciclaggio dei rifiuti approntati grazie ai consigli della compagnia perugina per quanto riguarda la messa in scena, e delle operatrici ternane in relazione ai contenuti. Esperimento riuscito, tanto che nel 2010 verranno ripetuti altri laboratori simili. Per il Centro didattico della cascata, sorto nell’area escursionistica del Belvedere inferiore, si tratta di un riconoscimento meritato. Una struttura dove opera personale specializzato in collaborazione con l’università di Camerino, entrata a far parte della rete C.R.I.D.E.A. dopo che una commissione di esperti nominata dalla Regione ne ha certificato la qualità dell’impostazione organizzativa, culturale, metodologica, apprezzandone il contesto ambientale e il livello di operatività. All’interno è possibile documentarsi sugli aspetti botanici della bassa Umbria con particolare riferimento all’habitat cascata, partecipare a laboratori, attività didattiche ed altro ancora, oppure semplicemente aggirarsi per una visita libera (basta il biglietto d’ingresso in cascata).
    Leggi Tutto

"Campagna amica" in cascata, vendita diretta di prodotti tipici
13 Novembre 2009

  • Vino, olio, formaggi, salumi, farro, legumi e tartufo rigorosamente prodotti in provincia di Terni. E poi illustrazione delle qualità organolettiche, dei processi di produzione e persino degli impieghi nella cucina tradizionale. Sarà questo il primo mercato di “Campagna Amica” al debutto nel suggestivo scenario offerto dalla cascata delle Marmore. Domenica 15 novembre, dalle 10.30 alle 18.00, l’area a ridosso dell’Infopoint (nel Belvedere inferiore) si trasformerà in una sorta di fattoria all’aperto dove gli agricoltori locali venderanno direttamente ai visitatori i prodotti della loro terra. Prodotti tipici “sani, di qualità e tracciati dall’origine”, assicura Massimo Manni, presidente Coldiretti Terni. Numerosi stand all’insegna della filiera corta, ovvero dal produttore al consumatore evitando le distorsioni create durante il passaggio dal campo alla tavola. Un modo per avvantaggiare le aziende ma soprattutto le famiglie, messe in condizione di risparmiare in tutta sicurezza. L’evento, organizzato dalla Coldiretti ternana, rientra nel progetto nazionale denominato “Per una filiera agricola tutta italiana”. E dopo la vetrina in cascata, i mercati di “Campagna Amica” partiranno in forma stabile in diversi comuni della provincia. Lì, oltre alle eccellenze tipiche, si potranno acquistare prodotti freschi come frutta, verdura, ortaggi, sempre evitando passaggi intermedi. Un successo? Si vedrà. Intanto, domenica prossima, i turisti che intendono visitare la cascata delle Marmore avranno un motivo in più per recarsi al cospetto dell’”orrida bellezza” decantata ai tempi del Grand Tour (XVIII secolo).
    Leggi Tutto

A Polino ultimo concerto per la rassegna di musica antica
12 Novembre 2009

  • Domenica 22 novembre la rassegna di musica antica intitolata “La Rocca tra musica e cultura” proporrà il concerto “Salotto musicale”. E’ l’ultimo dei sei previsti dall’evento, iniziato il 24 gennaio con la prima esibizione dell’accademia Hermans. In uno dei più piccoli comuni italiani – Polino -, appena 300 abitanti, arroccato su un costone roccioso a pochi chilometri dalla cascata delle Marmore, andrà quindi in scena l’ultima tappa della kermesse dedicata alla musica eseguita con strumenti d’epoca. Opportunità per godere del talento di un pool di artisti guidati dal direttore Fabio Ceccarelli, che nell’ottobre del 2000 ha deciso di fondare l’accademia barocca Willelm Hermans. Si tratta di strumentisti e cantanti specializzati nell’esecuzione di musica antica con diverse opportunità di variazione a seconda del repertorio. Ceccarelli & company si esibiranno nel settecentesco Palazzo Castelli, una delle attrattive del borgo medievale. E prima e dopo il concerto, interessanti iniziative collaterali. Alle ore 16.30 visita guidata al museo dell’Appennino umbro, allestito nella Rocca rinascimentale del paese (foto in basso). Qui, oltre ai reperti della cava d'oro inaugurata nel XVIII secolo da papa Clemente XIII, si potranno ammirare rarissime rocce testimonianza di vulcani risalenti a 250mila anni fa, le kamafugiti. Al termine del concerto, degustazione di prodotti tipici. Prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: Museo dell’Appennino Umbro 05030 Polino (TR) Tel/fax 0744 789262 Infoline Sistema Museo Lun – ven dalle 9.00 alle 17.00 Tel: 199.151.123* infoline@sistemamuseo.it www.sistemamuseo.it *Costo della chiamata da telefono fisso di Telecom Italia, 10 centesimi al minuto IVA inclusa senza scatto alla risposta, tutti i giorni, 24/24 h. Per chiamate originate da altro operatore i prezzi sono indicati dal servizio clienti dell’operatore utilizzato.
    Leggi Tutto

Intorno alla cascata: san Martino con raspato e castagne
09 Novembre 2009

  • Quella di domenica 15 novembre è l’edizione del decennale. Sono dieci anni, infatti, che l’associazione culturale Magister opera ad Arrone, centro medioevale inserito nel club dei “Borghi più belli d’Italia”, situato ad appena 6 chilometri dalla cascata delle Marmore. Nella chiesetta della madonna della Quercia – il 15 del mese – organizza la festa di san Martino, evento classico entrato nella tradizione del borgo. Dalle 16 alle 19 “Castagne co’ lo raspatu”, recita il volantino distribuito dalla Valnerina al Ternano. San Martino, allora, non deluderà. Il raspato, vinello rosato dal sapore fresco e dolce frutto dei residui della prima svinata, terrà banco insieme alle castagne cotte sul fuoco, in allegria, con recitazione di poesie dialettali e tanta musica. La cultura della campagna, la storia delle popolazioni; giusto preservarle anche in tempi moderni. “Ci aspettiamo molta affluenza”, rivela Vincenzo Locci, decano dell’associazione. Nel 2008 andò bene: oltre cento persone assiepate nella chiesetta, giunte pure da comuni lontani. Intanto l’attività della Magister va avanti. In particolare, solletica l’idea di rispolverare una vecchia festa paesana – la festa della madonna delle Grazie – ormai caduta nel dimenticatoio. Cinquant’anni fa si portava la madonna in processione lungo le vie di Arrone, si organizzavano giochi… “Ci stiamo lavorando – confessa Locci -, ma non è facile. Dovremmo restaurare la piccola cappella vicino al Portonaccio. Vedremo…”. Informazioni: Comune di Arrone tel: 0744 387611
    Leggi Tutto

"Frantoi Aperti", la festa umbra dell'olio extravergine d'oliva
03 Novembre 2009

  • Sarà possibile raccogliere le olive, assistere alla frangitura, partecipare a singoli progetti culturali. E poi iniziative didattiche, visite ai musei, percorsi di trekking e mountain bike. Parte nel migliore dei modi, il sette e l’otto novembre (giorni clou dell’evento), la dodicesima edizione di “Frantoi Aperti”, alias “Il mese dell’olio extravergine di oliva dop Umbria”. Appuntamento che si protrarrà fino all’otto dicembre, in una terra dove l’olivo ha scandito per secoli i ritmi dell’economia e della società civile. Sono ancora visibili i resti di antichissimi molini romani, testimonianza dell’attitudine dei valligiani. Stanno intorno alla cascata delle Marmore e un po’ lungo tutta la Valnerina; così oggi l’olio umbro è diventato uno dei simboli del made in Italy, marchio in grado di lustrare il nome dell’Italia nei quattro angoli del mondo. Gli appassionati del prodotto, ma anche semplicemente della vita all’aria aperta, non potranno mancare alle passeggiate nei frantoi corredate da degustazioni, visite agli ulivi secolari e pranzo a base di prodotti tipici. Kermesse che trova uno dei suoi centri focali proprio vicino alla cascata delle Marmore, in un territorio della verde Umbria davvero ricco di aziende agricole. Occasione unica per legare bellezza della natura (visita alla cascata) a tentazioni del gusto (gita nei frantoi).
    Leggi Tutto

Autunno in mountain bike fra i boschi della Valnerina
03 Novembre 2009

  • Le tinte sono scarlatte, arancio, vinaccia; le ruote della bici scorrono su veri e propri tappeti di foglie. Il clima è perfetto: basta pedalare un po’ e ci si riscalda subito, poi al ritorno doccia nel centro escursioni di Arrone e pranzo a base di prodotti autunnali (castagne, tartufi, olio novello…). Se qualcuno pensava che l’autunno non fosse adatto a “saggiare” i boschi intorno alla cascata sui pedali di una mountain bike, sbagliava di grosso. Lo dicono i maestri della scuola federale sita all’ingresso del borgo di Arrone, appena sei chilometri dalle Marmore: “I percorsi sono entusiasmanti, il fondo non più polveroso rende tutto più semplice, anche le discese su sconnesso sembrano improvvisamente facili dandoci la sensazione di essere migliorati. Questo è un momento gratificante per andare in mountain bike”. Basta solo volerlo. D’altronde, il programma autunnale allestito dalla scuola “Blob Service” è difficile da snobbare: • Escursioni con partenza e ritorno in mountain bike dal centro federale di Arrone. • Escursioni con parziale recupero in navetta: si raggiungono le creste montane più belle e dopo una pedalata di mezza costa si scende a valle attraverso sentieri affascinanti. • Free Ride/down Hill con recupero: discese mozzafiato su un comprensorio DH (discese sottobosco disseminate di ostacoli artificiali), con possibilità di noleggiare le attrezzature e ricevere nozioni tecniche dai maestri. E’ solo uno dei modi che il territorio della cascata delle Marmore offre per vivere la sua rigogliosa natura al cento per cento. Informazioni e prenotazioni: "A.S.D.Blob Service" Sede amm. via Galeno di Pergamo 66 05100 – Terni Centro Escursioni via delle Palombare 1 05031 - Arrone TR Tel/fax 0744 287686 Gsm Vito: 380 3088533 www.umbriainmountainbike.it info@umbriainmountainbike.it
    Leggi Tutto

Boom di partecipanti per la maratona in cascata
13 Ottobre 2009

  • Un gran successo davvero, coadiuvato dalla splendida giornata. Domenica 11 ottobre in 500 hanno partecipato alla mezza maratona Terni-Cascata-Terni conosciuta come “Circuito dell’acciaio”. Un numero sorprendente, al di là delle più rosee aspettative. Hanno vinto il marocchino Mustafà El Saqui fra gli uomini e la romana Anna Carbone fra le donne, ma soprattutto hanno vinto i corridori amatoriali iscritti ai vari percorsi, da quello principale di 16 chilometri agli altri non competitivi. Certo che, oltre al bel tempo, qualcosa di suo per la riuscita dell'iniziativa l’ha messo la cascata. E dove lo trovi un parco simile per correre in libertà? I runners sono entrati dall’area escursionistica per poi uscire da piazzale Byron, incuriosendo i visitatori che affollavano le Marmore, prima di dileguarsi sulla via del ritorno (arrivo al campo-scuola di Terni). Quella del podismo è solo una delle opportunità offerte dal territorio. La Valnerina ternana, infatti, si caratterizza per un gran numero di attività outdoor praticabili nel giro di pochi chilometri: dal trekking, al canyoning, alla speleologia, alla canoa, al rafting, all’equitazione, alla mountain bike ad altre mille una più bella dell’altra.
    Leggi Tutto

Nuovo panorama notturno dalla terrazza Pennarossa
09 Ottobre 2009

  • E’ una nuova opportunità da capitalizzare nella prossima stagione, quando i visitatori potranno ammirare la cascata in notturna anche dalla “Terrazza Pennarossa” (nella foto una veduta di giorno). Nei 300mila euro investiti dal Comune di Terni alle Marmore, infatti, è rientrata la riqualificazione del sentiero 4 (“Pennarossa”), ovvero la messa in sicurezza del percorso e il potenziamento dell’illuminazione. Così l’estate 2010 regalerà un’ulteriore visuale notturna, oltre a quella “classica” da piazzale Byron. Non è poco, visto che dalla “Terrazza” hanno immortalato la cascata fotografi e pittori famosi. L’inaugurazione delle migliorie è avvenuta domenica 27 settembre: autorità locali presenti, visita guidata tematica, degustazione di prodotti tipici. Il giusto epilogo per una serata al top. Oltre ai lavori sul sentiero 4, infatti, “taglio del nastro” per la nuova illuminazione lungo il sentiero 1, per la ripavimentazione del Belvedere inferiore - reso più agevole ai disabili – e per l’ascensore in grado di superare il dislivello fra Belvedere inferiore e area escursionistica (sempre per venire incontro alle esigenze di chi utilizza una sedia a rotelle o accusa problemi di deambulazione). “Adesso bisogna puntare sulla comunicazione”, ha detto l’assessore al Turismo del Comune di Terni. A stretto giro di posta novità in tal senso.
    Leggi Tutto

La canzone dello Gnefro protagonista su Sky Tv
09 Ottobre 2009

  • Cinque ottobre 2009, prima serata, Sky Tv. Data e orario dell’esibizione di Massimo Bartolucci, il cantante-bambino salito alla ribalta dopo aver conquistato la finale dello “Zecchino d’Oro”. Stavolta come palcoscenico ha avuto il “Gran Palio delle Regioni”, altra manifestazione canora per voci bianche. Fin qui la cronaca. Ascoltando il programma, però, ecco la sorpresa: sulla Tv di Murdoch, Massimo (ternano, nove anni) ha portato la canzone dello Gnefro. Proprio così. Il leggendario folletto della cascata, mattatore delle visite guidate dedicate ai più piccoli, per un giorno protagonista sulle reti nazionali. La storia del folletto, dal cui amore per la ninfa Nera – narra la leggenda – sarebbe scaturita la cascata delle Marmore, Massimo la conosceva già: “Me l’aveva raccontata la maestra a scuola”, rivela sulle pagine del Messaggero. “Mi è piaciuta subito, così ho chiesto al paroliere di farne una canzone”. Detto fatto… e ora lo Gnefro ha avuto il suo momento di gloria formato 24 pollici. In realtà non si è trattato di una primizia assoluta, perché Massimo agli operatori della cascata la canzone già l’aveva fatta ascoltare. Il 27 settembre, durante l’inaugurazione dei lavori eseguiti sulla “Terrazza Pennarossa” (dalla prossima estate fruibile in notturna grazie al nuovo impianto d’illuminazione), Massimo si è esibito (foto in alto) senza tradire emozione nemmeno quando ha visto in prima fila i rappresentanti di Comune e Provincia. Esecuzione perfetta. Grazie Massimo, e in bocca al lupo.
    Leggi Tutto
bannerPopup

Orari Ottobre

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali 10.00 - 18.00 SOLO il VENERDÌ':
dalle 12.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00
Sabato e Domenica sabato 10.00 - 20.00
domenica 9.00 - 20.00
dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00
Festivi e Speciali:
4/10
9.00 - 20.00 dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00

Scegli la tua visita guidata

Ottobre 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb