Eventi & News

Intorno alla cascata: la festa di san Giovanni ad Arrone
12 Giugno 2009

  • Chi abita in città potrebbe non capire. D’altronde, i turisti che frequentano la Valnerina normalmente sono abituati ai ritmi frenetici urbani. Come immaginare, allora, una processione tanto partecipata dagli abitanti di Arrone (6 chilometri dalla cascata delle Marmore) in occasione della festa di san Giovanni? Gli arronesi non si stupiscono perché sanno quanto la comunità locale tenga alla festa del santo patrono. Lo sanno, e dal 20 al 28 giugno contribuiranno certamente all’ennesimo successo della kermesse targata 2009. Pronto il comitato costituito ad hoc, ottimo il programma stilato. I festeggiamenti in onore di Giovanni Battista, santo patrono di Arrone, cominceranno sabato 20 giugno per protrarsi fino alla tarda serata di domenica 28, quando la banda musicale si esibirà nella centralissima piazza Garibaldi. Le sue note chiuderanno una kermesse fatta di sacro e profano, di piano bar, karaoke e sfilate di moda, processioni e riti religiosi. Di commedie teatrali (sabato 27 in piazza Garibaldi) e spettacoli pirotecnici (24 giugno presso gli impianti sportivi), senza dimenticare il saggio finale della scuola comunale di musica, previsto giovedì 25 (ore 21.30) anch’esso in piazza Garibaldi. Le processioni religiose, deputate a trasportare la statua del santo tra le vie del paese, come da tradizione prenderanno il via mercoledì 24, giorno di nascita di Giovanni Battista. Al mattino, dal castello si scenderà fino alla chiesa di santa Maria Assunta, mentre il pomeriggio si farà un giro più ampio, toccando le vie principali per tornare di nuovo nella chiesa di santa Maria Assunta. Lì verrà celebrata la messa. E la famosa sagra dell’acquacotta? Niente paura. L’antica zuppa regina dei piatti “poveri” (l’acquacotta, appunto), fatta con pane raffermo, verdure cotte, formaggio e uova, verrà servita insieme ai prodotti tipici locali negli stand allestiti presso il centro canoe, appena all’ingresso del paese. foto Michele Tomassucci Informazioni: Comune di Arrone Tel. centralino: 0744 387611 Comitato festeggiamenti san Giovanni Battista Tel. 0744 388764
    Leggi Tutto

Giugno, comincia la stagione degli sport outdoor
12 Giugno 2009

  • In leggero torpore d’inverno, in fioritura a primavera, adesso forte a cento all’ora: se tracciassimo il grafico degli sport outdoor praticabili in Valnerina, dal mese di giugno registreremmo un’impennata eclatante. E’ la realtà di un mondo difficilmente riscontrabile in altre parti dello Stivale. Perlomeno non con queste caratteristiche, cioè l’opportunità di sperimentare l’intera gamma degli sport “verdi” senza compiere spostamenti significativi. Tutto compreso nel giro di pochi chilometri. Perché c’è un fiume – il Nera – secondo in Italia per regolarità di portata, e perché c’è una valle – la Valnerina – capace di offrire angoli e suggestioni mozzafiato. E’ questa la cornice in cui opera la scuola di mountain bike “Blob Service”, nata per accontentare gli amanti del pedale. O quella in cui insiste il parco avventura “Nahar”, tutto per vivere un giorno fra ponti tibetani, liane e teleferiche a due passi dal borgo di Rosciano. E poi gli sport acquatici; dal rafting, al tubing, alla canoa, al kayak. E poi ancora il trekking, le attività equestri, l’arrampicata sportiva e quant’altro si possa vivere a contatto con la natura. Tutte le società e gli istruttori che vi operano, dal mese di giugno cominciano a lavorare a pieno ritmo. I luoghi sorgono intorno alla cascata delle Marmore. Gruppi e singoli interessati possono confezionarsi una vacanza su misura rivolgendosi all’agenzia 165M Travel (indirizzo e recapiti in basso). Prenotazioni e informazioni: Agenzia 165M Travel Via S. Antonio, 46 – Terni tel. 0744 429255 fax: 0744 404235 e-mail: 165m_travel@libero.it
    Leggi Tutto

Bilancio positivo per la kermesse "Speleolandia"
12 Giugno 2009

  • Non potevano festeggiarlo meglio il 50esimo compleanno. E nonostante il maltempo che ha colpito le Marmore i primi di giugno, il “Gruppo grotte pipistrelli” può dirsi davvero soddisfatto. Numeri lusinghieri per la kermesse organizzata in ricordo di quel lontano 1959, quando alcuni soci Cai (Club alpino italiano) fondarono a Terni il gruppo dedito all’attività speleologica (appunto il “Gruppo pipistrelli”). Durante i 4 giorni in cui è andata in scena “Speleolandia”, negli stand allestiti al parco dei Campacci (30 maggio-2 giugno, Belvedere superiore della cascata) sono giunti centinaia di visitatori. Molti dei quali da regioni lontane, soprattutto nord-Italia, stando alle cadenze dialettali. Bene i convegni e le tavole rotonde, bene le mostre e le proiezioni video. E soprattutto molto partecipate le visite guidate in grotta e in forra, organizzate sia nell’area della cascata che nei territori circostanti, con uscite addirittura nel Reatino e nel Perugino. Un successo capace di coinvolgere speleologi appassionati e semplici curiosi.
    Leggi Tutto

Il 21 giugno Fantapasseggiata per tutti i bambini
12 Giugno 2009

  • Domenica 21 giugno ore 11.30: data e ora da ricordare, soprattutto per chi medita una visita alla cascata delle Marmore con pargoli al seguito. Quello, infatti, sarà il giorno della “Fantapasseggiata”. La visita animata per bambini dai 3 agli 8 anni, condotta dal folletto della cascata su e giù per i sentieri n.2 e n.3. Esattamente, la visita condotta dallo “Gnefro” (un operatore Marmore Falls debitamente travestito), figura mitologica protagonista insieme al pastore Velino e alla ninfa Nera della leggenda delle Marmore. Quella che vuole la cascata nata dall’amore di Velino per Nera, quella illustrata nel fumetto Storia fatata di una cascata reperibile presso le biglietterie (boom di vendite nel 2008), quella raccontata dallo Gnefro durante la “Fantapasseggiata”, capace di conquistare bambini giunti da ogni parte d’Italia. E non è un’esagerazione, visto il successo ottenuto fra le scolaresche. Per la complessità dell’allestimento, infatti, la “Fantapasseggiata” si organizza su prenotazione anticipata e salvo raggiungimento del numero minimo di partecipanti; ecco spiegato il motivo per cui il servizio si rivolge soprattutto al mondo della scuola. Domenica 21 giugno, però, l’occasione è ghiotta: chiunque potrà iscrivere i propri figli alla visita animata, magari avvalendosi della prenotazione anticipata che rimane buona prassi per godere al meglio dell'opportunità. Consigliato presentarsi in biglietteria un quarto d'ora prima della partenza, prevista alle ore 11.30. Il costo è di euro 4.50 a bambino, oltre al prezzo del biglietto d’ingresso nell’area turistica delle Marmore (fino ai 5 anni tale ingresso è gratuito). Per i genitori che accompagnano i figli la “Fantapasseggiata” è gratuita. Massimo 25 bambini, qualora se ne dovessero iscrivere di più si parte ancora nel primo pomeriggio. Esperienza unica, in basso tutti i riferimenti. “Fantapasseggiata” domenica 21 giugno 2009 inizio: ore 11.30 partenza: Belvedere inferiore della cascata delle Marmore età consigliata: dai 3 agli 8 anni numero massimo di partecipanti: 25 bambini costo: € 4.50 a bambino (genitori gratis) durata: circa 1 ora Informazioni e prenotazioni: Infopoint Belvedere inferiore tel. 0744 62982 fax 0744 362231 e-mail: cascatamarmore@libero.it Agenzia 165M Travel Via S. Antonio, 46 – Terni tel. 0744 429255 fax: 0744 404235 e-mail: 165m_travel@libero.it
    Leggi Tutto

In elicottero sulla cascata: che spettacolo! Guarda la fotogallery
05 Giugno 2009

  • L’eco sulla stampa locale non rende l’idea di quanto accaduto domenica 24 maggio. Per capire meglio bisognerebbe parlare con la gente, quel centinaio di persone che hanno voluto regalarsi una giornata mozzafiato spendendo poche decine di euro. Quarantacinque euro per il tour con aereo leggero ad elica, 55 per quello in elicottero. Da questa premessa si comprende quanto successo abbia riscosso la seconda giornata (dopo quella organizzata lo scorso ottobre) all’insegna del volo turistico sui gioielli della bassa Umbria, cascata delle Marmore in primis. Famiglie intere con nonni e nipotini, gruppi di amici e anche qualche rappresentante delle istituzioni, tutti a regalarsi un’emozione forte: “Il momento più bello è stato quando abbiamo visto la cascata delle Marmore col monte Terminillo sullo sfondo”, racconta la signora Cinzia sulle colonne del Messaggero. Lei ha scelto l’aereo, quindi oltre alla cascata e al lago di Piediluco, ha sorvolato i borghi medioevali di Narni, Amelia, la rupe di Orvieto per poi far rotta sulle rovine di Carsulae, pochi chilometri dalle Marmore, ciò che rimane di una cittadina romana testimonianza dei fasti imperiali. Bello, come il viaggio in elicottero capace di sfiorare le acque della cascata e del lago di Piediluco. Poi bisognerebbe parlare della dozzina di “intrepidi” che hanno scelto di lanciarsi col paracadute guidati da un istruttore professionista. E poi ancora di tutti gli altri, quelli che si regaleranno una giornata simile non appena il volo turistico sulla cascata diventerà servizio permanente. Avverrà nel corso della stagione. Nel frattempo, più delle parole, parlano le immagini.
    Leggi Tutto

A Casteldilago torna la festa della "Madonna dello Scoglio"
04 Giugno 2009

  • Torna l’appuntamento con la Madonna dello Scoglio, nel suggestivo borgo medioevale di Casteldilago ad appena 4 chilometri dalla cascata delle Marmore. Nel paesino arroccato a monte di un antico specchio lacustre (ormai prosciugato), da venerdì 5 a domenica 7 giugno si festeggia l’apparizione della Madonna, manifestatasi dipinta su roccia agli occhi di un nobiluomo locale alcuni secoli fa. E’ una leggenda, ma il luogo era uno di quelli dove tutto è possibile: un eremo cinquecentesco immerso nella vegetazione, sotto una roccia a strapiombo a un’oretta di cammino dal borgo. Proprio lì arriva la processione in programma nella mattina di domenica 7 giugno, evento religioso capace di coinvolgere centinaia di persone. Con loro marcerà la banda musicale e il gruppo “sparatori” di Casteldilago. Prima, esattamente venerdì 5, nella piazza centrale si sarà esibita la “Nuova compagnia teatro città di Terni”, mentre sabato 6 (ore 18.00) nella chiesa di san Valentino saranno stati gli allievi della Scuola comunale di musica di Arrone a proporre un loro saggio. E la sera – siamo sempre a sabato 6 - nella chiesa di san Valentino concerti del coro polifonico “Naharti” e della schola cantorum Madonna della Quercia di Viterbo. Gran finale domenica 7: a seguire, giochi per bambini in piazza, complesso musicale e spettacolo pirotecnico di alto livello. E’ la vita di un borgo fiero che ha conservato la sua autonomia amministrativa fino al 1817. E’ la vita di una valle tutta da scoprire, quella formata dal fiume Nera e dal suo incedere tortuoso nei meandri della bassa Umbria.
    Leggi Tutto

Festa della speleologia col Gruppo Pipistrelli
28 Maggio 2009

  • Chissà se nel 1959, quando costituirono il gruppo, pensavano di arrivare così lontano… Quei giovani soci del Club Alpino Italiano (Cai) che nel marzo di 50 anni fa fondarono a Terni il “Gruppo grotte pipistrelli”, oggi hanno alle spalle l’organizzazione di oltre 40 corsi di formazione speleologica e l’esplorazione di una grandissima quantità di grotte: dal Chiocco al Cucco, a quelle disseminate nell’Amerino-Narnese, in Valnerina, nel Reatino. Cinquant’anni di passione culminata con la scoperta di una nuova grotta nella periferia ternana, località Cesi, ovvero la roccaforte di quel potentissimo feudo medioevale conosciuto col nome di “Terre Arnolfe”. La grotta si chiama “Gis” da Gisberto Casali, socio storico scomparso nel 2001. La scoperta risale a pochi mesi fa. Preambolo necessario per inquadrare l’evento in programma dal 30 maggio al 2 giugno alla cascata delle Marmore, esattamente nel Belvedere superiore. Lì si festeggiano i 50 anni del “Gruppo pipistrelli” con una 4 giorni all’insegna della natura e della speleologia. Numerosi stand nel parco dei Campacci e programma ricco che va dalle attività didattiche, alle mostre fotografiche, alle proiezioni video, ai convegni, passando per le visite guidate svolte da accompagnatori Cai in grotta e in forra (adatte anche ai più piccoli). A farla da padrone le stupende grotte di Marmore, sebbene uscite siano previste pure nel Reatino e nel Perugino. In basso il programma completo. PROGRAMMA 30 maggio Accoglienza Mostra fotografica proiezioni 31 maggio mattina: Presentazione del video “I nostri primi 50 anni” Convegni: “Le grotte dell’Umbria: tipologia e genesi”, prof. Cattuto (Università Perugia) “Le grotte di Marmore”, prof. Bruno Mattioli “Frequentazioni umane nelle grotte umbre”, M. De Angelis (Sprintendenza Beni archeologici) pomeriggio: Tavola rotonda “Fotografia in grotta: tecniche e segreti”, Andrea Scatolini e Mauro Rosignoli 1 giugno mattina: Prove fotografiche in grotta pomeriggio: proiezioni video Presentazione pubblicazioni Cena offerta dal “Gruppo Pipistrelli” 2 giugno Fine lavori Durante tutto il periodo della manifestazione si svolgeranno delle uscite programmate in grotta – Marmore (Tr), Chiocchio (Spoleto-Pg), Cittareale (Ri) – e in forra – Casco dell’acqua (Valnerina–Pg), Prodo (Orvieto–Tr), Pago Le Fosse (Monte san Vito–Pg), Ferrata Valserra (Tr) -. Grotta anche per i più piccoli Escursioni guidate con accompagnatori Cai Informazioni: Gruppo Grotte Pipistrelli sede Cai di Terni via F.lli Cervi 31, 05100 Terni Web: www.scintilena.com e-mail: info50ggp@gmail.com cell. 335 7116558 (Giorgio Flati)
    Leggi Tutto

Cascia, per S. Rita anche una mostra d'arte contemporanea
19 Maggio 2009

  • Il 22 maggio si festeggia santa Rita da Cascia. Un giorno importante per i pellegrini di tutto il mondo. E un giorno importante anche per i semplici turisti, quelli che di solito, insieme ai pellegrini, prima di raggiungere la rinomata cittadina umbra fanno tappa alla cascata delle Marmore. A partire dal 21 maggio fino al 21 giugno, i festeggiamenti in onore di santa Rita si arricchiscono di un ulteriore evento, capace di accrescere l’offerta turistica del territorio. Di seguito riportiamo la nota emanata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Cascia. “Dopo le esperienze positive di VerSantiSibillini (a cura di Daniele Di Lodovico e Fulvio Porena) e di Fleurs operedamore (a cura di Teresa Dominijanni e Francesco Santaniello), l’assessorato alla Cultura del Comune di Cascia ha progettato una manifestazione d’arte contemporanea inserita nei Festeggiamenti Ritiani, aperta a giovani artisti italiani e stranieri. Il titolo è Luci/Sorgenti, inteso come innovazione essenziale dei valori nell’arte e nella vita. L’inaugurazione è prevista giovedì 21 maggio alle ore 16, mentre la data di chiusura è quella del 21 giugno. Gli spazi espositivi si snodano lungo tutto il centro storico in un percorso dove gli artisti - diversi per formazione, alcuni già con notevoli esperienze espositive internazionali - possano esprimersi autonomamente. Un viaggio esaltante tra antico e contemporaneo, tra sacro e profano, guidato dall’esigenza di collaborare affinché l’arte possa assumere un ruolo teso verso l’educazione e la civiltà. Le opere esposte, le performance, gli interventi del sindaco Gino Emili e dell’assessore alla Cultura Marco Altieri, i testi critici e storici di Anna Cochetti, Lamberto Gentili, Fulvio Porena, saranno pubblicati in un catalogo che verrà presentato in autunno”. Informazioni: Biblioteca Comunale - tel. 0743 753009 Museo chiesa S.Antonio - tel. 0743 753055 Museo Civico Palazzo Santi - tel. 0743 751010
    Leggi Tutto

Polino, ampliato il museo e creato un nuovo infopoint turistico
12 Maggio 2009

  • Sabato 16 maggio appuntamento a Polino, poche centinaia di anime, uno dei più piccoli comuni italiani a strapiombo sulla valle del torrente Rosciano. Nel borgo medioevale a pochi chilometri dalla cascata delle Marmore, verranno presentate due iniziative cui parteciperà la presidente della Regione Umbria Maria Rita Lorenzetti. Ore 10.30, località Colle Bertone, presentazione del progetto “Un albero un neonato” Nel rispetto dei valori della vita e dell’ambiente si recupera la tradizione di mettere a dimora un albero per ogni nuova nascita nel comune di Polino. L’idea è tesa non solo a incrementare i beni ambientali locali, ma anche a creare un più consapevole rapporto tra nuove generazioni e ambiente. Ore 11.30, a Polino, cerimonia di inaugurazione del Centro di informazione ed accoglienza turistica “La finestra sul Nera” e dell’ampliamento delle sale del Museo dell’Appennino Umbro Centro di Informazione ed accoglienza turistica “La finestra sul Nera” La nuova struttura adibita ad Infopoint (foto a sinistra), situata in Piazza G. Marconi, amplia l’offerta museale di Polino con l’obiettivo di aumentare la fruibilità del nucleo urbano e del territorio. Nel Centro, adibito anche a biglietteria del Museo dell’Appennino Umbro, è possibile acquisire informazioni sulla storia di Polino, sul territorio, sulle emergenze monumentali, sulle tradizioni e sul museo, mediante l’utilizzo di una strumentazione che guida virtualmente il turista attraverso sentieri tematici. Ampliamento delle sale del Museo dell’Appennino Umbro L’ampliamento del Museo di Scienze dell’Appennino Umbro (prima foto in alto) è stato concepito come continuazione del museo preesistente all’interno dell’antica Rocca. Nelle nuove sezioni sono affrontati aspetti relativi al sito della Cava dell’Oro, importante per Polino sia da un punto di vista storico che geologico. La cava da cui si estraeva ferro, argento e, secondo la tradizione popolare, anche oro, fu inaugurata intorno al 1760 sotto Clemente XIII ma fu presto dismessa a causa delle difficoltà di trasporto del materiale. Il sito, però, è stato considerato estremamente interessante da un punto di vista scientifico. Proprio nei pressi della cava sono stati individuati i resti di due diatremi, ciò che rimane di esplosioni gassose avvenute 250.000 anni fa nelle profondità della terra. Le rocce affiorate, kamafugiti e carbonatiti, sono rare ed utili allo studio della geologia terrestre. Le carbonatiti, di cui esistono 40 tipi al mondo, tre delle quali rinvenute a Polino, trovano collocazione nell’ambito dell’esposizione museale. Informazioni: Coop Sistema Museo Tel. 199.151.123* dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00 escluso i festivi infoline@sistemamuseo.it www.sistemamuseo.it * costo della chiamata da telefono fisso di telecom Italia, 10 centesimi al minuto IVA inclusa senza scatto alla risposta, tutti i giorni, 24/24h. Per chiamate originate da rete di altro operatore, i prezzi sono indicati dal servizio clienti dell’operatore utilizzato
    Leggi Tutto

Ad Arrone mostra internazionale su Lawrence d'Arabia
12 Maggio 2009

  • In fondo, anche nel turista che giunge alle Marmore c’è un po’ dello spirito d’avventura capace di muovere il leggendario Lawrence d’Arabia, quando agli inizi del Novecento infuocò le terre del Vicino Oriente. E allora potrà rivelarsi azzeccata una capatina nel borgo medioevale di Arrone - 6 chilometri dalla cascata – esattamente al Centro museale, dove dal 19 al 24 maggio verrà allestita una mostra dedicata a Lawrence d’Arabia intitolata “Dal castello di Azrak al castello di Arrone”. Organizzata dal “Comitato del Castello” (associazione senza scopo di lucro), la mostra sarà principalmente fotografica con autentiche foto primi '900, arricchita da una collezione di oggetti d'epoca legati alla prima guerra mondiale, all'Inghilterra post-vittoriana e al Vicino Oriente ancora sotto la dominazione ottomana. Esposti anche una novantina di libri, quasi tutti d'antiquariato, con rare edizioni fuori commercio numerate e autografate dagli autori. Insieme ai libri si potranno visionare alcuni pamphlet (opuscoli commemorativi), una piccola collezione di autentici pugnali arabi d'antiquariato, monete, medaglie, cartoline e quotidiani dell'epoca, oggetti d’artigianato arabo e turco. Un’idea bella e stimolante, valorizzata dall’interesse che l’appuntamento ha suscitato fuori dai confini locali. Addirittura in Inghilterra, dove sia il Wareham Town Museum di Dorset che la Lawrence Society di Oxford hanno sentito l'esigenza di fornire il loro patrocinio. Senza contare l’entusiasmo mostrato dal professor Franco Cardini (Università degli Studi di Firenze), storico/saggista e direttore del centro studi sulle Arti e Culture dell’Oriente presso l’Università Internazionale dell’Arte. “Ci giunge particolarmente gradito il suo invito per una collaborazione e il progetto di replicare la mostra su Lawrence d’Arabia a Firenze, tramite la fondazione Maraini di Palazzo Strozzi”, è la risposta del “Comitato del Castello” alle proposte del professore. Informazioni: Comitato del Castello di Arrone Presidente dott. Laliscia Piero Via del Vicinato n.7 05031 Arrone tel e fax 0744 389449 http://blog.libero.it/castellodiarrone/ www.castellodiarrone.it mail : comitatocastello@tiscali.it
    Leggi Tutto
bannerPopup

Orari Ottobre

Apertura
Parco
Apertura
Acqua
Feriali 10.00 - 18.00 SOLO il VENERDÌ':
dalle 12.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 16.00
Sabato e Domenica sabato 10.00 - 20.00
domenica 9.00 - 20.00
dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00
Festivi e Speciali:
4/10
9.00 - 20.00 dalle 11.00 alle 13.00
dalle 15.00 alle 18.00

Scegli la tua visita guidata

Ottobre 2018
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14

Belvedere Inferiore
P.le F. Fatati 6
Terni

Belvedere Superiore
Voc. Cascata 30
Terni

Tel. 0744 62982
Fax 0744 362231
actl alis sistema museo civita adb