Lasciati stupire:

La Cascata delle Marmore e non solo

Torre Orsina
  • 23/11/2020
  • Redazione
  • 165m racconta il territorio
  • 155
  • 0

Torre Orsina

Quando, nell'XI secolo, il castello di Collestatte fu distrutto da un esercito di Farfa, alcune famiglie si trasferirono sul vicino Colle di Santa Maria, dando vita al villaggio Villa Sanctae Mariae.

Teatro di lotte fra guelfi e ghibellini, come tutto il territorio circostante, il villaggio fu distrutto, donato, ricostruito finché, nel 1271, attorno alla torre superstite dell'antico castello, fu costruito il Castrum Turris, che divenne un feudo della famiglia Orsini.

Il Castello Turris Ursinaecambiò diversi proprietari, fino ad arrivare ai conti Manassei di Terni, nel 1752, che lasciarono delle impronte importanti nell'architettura e nell'urbanistica del borgo.

A Torre Orsina nacque, nel 1915 lo scultore Aurelio De Felice, al quale è intitolato il suggestivo parco, dal quale si scorge un panorama incantevole, con veduta anche sulla Cascata delle Marmore.

Il parco, silenzioso, immobile, poco conosciuto, ricco di suggestioni, è un vero e proprio museo a cielo aperto con 13 opere scultoree dell'artista.