Lasciati stupire:

La Cascata delle Marmore e non solo

Ex Convento Santa Maria del Caso
  • 31/03/2021
  • Redazione
  • 165m racconta il territorio
  • 722
  • 0

Ex Convento Santa Maria del Caso

Nel fitto bosco sulla riva sinistra del fiume Nera, proprio di fronte a Torre Orsina, giacciono i ruderi dell'ex convento di Santa Maria del Caso, un'antica abbazia benedettina, opera probabilmente dei duchi longobardi nel VI, VII secolo.
Le notizie sono assai scarse, sappiamo che nel 1252 divenne uno dei primi siti del monachesimo femminile del territorio di Spoleto, la badessa di questo periodo era Augusta, figlia di Accarino; infatti il convento apparteneva alle proprietà di Rocca Accarina, della quale vi abbiamo raccontato la storia in questo post (Frate Illuminato e Francesco). In seguito il convento di Santa Maria del Caso fu inglobato nelle proprietà dell'abbazia di Farfa.


Ex Convento Santa Maria del Caso

Della Chiesa e del convento restano soltanto dei ruderi, anche se la facciata è conservata, il portale è ad arco a tutto sesto e sopra di esso vi è una finestra arcuata anch'essa.




Ex Convento Santa Maria del Caso

I ruderi rimasti, la navata unica, l'abside semianulare, la copertura forse a botte, altri resti murari non ben comprensibili, restano incastonati nel bosco come un diamante su un gioiello; chiesa e convento sono proprio così: rari, preziosi, silenziosi, ricchi di storia, suggestioni, memorie e affetti senza tempo.

Ex Convento Santa Maria del Caso

Per questo post si ringraziano

Massimiliano Gasperini per la foto di copertina
Il sito "I luoghi del silenzio".